Fuggì ad un controllo della Finanza nei giorni del lockdown: rimedia un anno e 9 mesi

Palazzo di giustizia, tribunale di Como (via Cesare Battisti)

Nel giorni di lockdown per il Covid-19, era stato protagonista di un episodio movimentato tra la dogana di Brogeda e Mozzate. Un inseguimento folle, andato in scena tra più pattuglie della guardia di finanza di Ponte Chiasso e di Olgiate Comasco e un camion cassonato con a bordo un 55enne rumeno.

Oggi l’uomo – in tribunale – ha rimediato 1 anno e 9 mesi. Tutto era iniziato al valico autostradale di Brogeda ed è proseguito fino a Mozzate, lungo la A9, la Pedemontana e anche strade normali non ad ampio scorrimento.

Il bilancio fu di alcuni veicoli danneggiati, comprese le due pattuglie della guardia finanza. Il camion – di proprietà di una terza persona – avrebbe cercato di passare la dogana con la Svizzera ma la polizia ticinese, che presidiava il valico nelle settimane di emergenza sanitaria, l’aveva rimandato indietro.

Una pattuglia della guardia di finanza l’aveva fermato nuovamente per un controllo più approfondito. L’uomo aveva mostrato una patente che però era scaduta e, immediatamente dopo, era fuggito a tutta velocità inseguito dalle fiamme gialle.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.