Fuma marijuana con amici mentre è ai “domiciliari”: torna in carcere

I carabinieri di Mariano Comense

Passava il tempo ai “domiciliari” fumando marijuana in compagnia di due amici. Cosa ovviamente vietata. Un marocchino di 32 anni ha così visto emettere una ordinanza di aggravamento della misura cautelare finendo in carcere.

La vicenda nasce da un controllo effettuato dai carabinieri di Cantù l’11 settembre scorso. Ad essere sorpreso con la marijuana è stato un uomo residente a Cantù che era ai “domiciliari” per le ipotesi di reato di estorsione e furto aggravato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.