I funerali di Ricardo, morto a Bellinzona: «La vita è un dono da difendere»
Cronaca

I funerali di Ricardo, morto a Bellinzona: «La vita è un dono da difendere»

«La vita è un tesoro grande ma estremamente fragile, è un dono da difendere e del quale prenderci cura. Dobbiamo essere responsabili gli uni per gli altri della vita. Oggi ce lo chiede anche Ricardo. Lo chiede a tutti e soprattutto ai giovani».
Davanti alla bara di Ricardo Durini, il parroco di Sagnino don Emanuele Corti si rivolge alle decine di ragazzi che affollano la chiesa e a tutti loro rivolge un appello a «prendersi cura della vita». Il sacerdote parla agli amici del 20enne, travolto da un treno a Bellinzona, in Svizzera, nella notte tra giovedì e venerdì scorsi mentre attraversava i binari con due amici. «Era buio la notte in cui Ricardo ha perso la vita – dice il sacerdote – È buio oggi nel nostro cuore per il dolore del distacco. Ma noi vogliamo accendere la luce di Cristo risorto, che ci chiede di prendere sul serio la vita che ci è stata donata, di difenderla».
Gli amici di Ricardo affidano i loro ricordi e il loro dolore ad alcuni messaggi che vengono poi fatti volare verso il cielo, appesi ad alcuni palloncini. «Ho scritto un biglietto ma non riesco a leggerlo perché oggi ho promesso di non piangere – sussurra al termine della cerimonia Raul Durini – Scusami se non sono stato per te un modello, eri più piccolo ma sei sempre stato tu il fratello maggiore». «Non rimproveriamoci con le cose lasciate indietro – conclude don Emanuele – Guardiamo al bene che sta davanti con la forza e il coraggio del tempo che abbiamo speso uno vicino all’altro».

1 Marzo 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto