Furti nel Comasco. Sgominata banda di sette zingari

Ieri gli arresti
Prese di mira c’erano anche le case della provincia di Como, oltre a quelle di Verbania e di Aosta. Una banda di zingari sinti, ritenuta responsabile dei colpi, è stata sgominata nelle scorse ore dai carabinieri di Verbania. Sono sette gli arrestati e, da quello che è stato possibile apprendere, nessuno stanziale nella nostra provincia. Sul Lario, dunque, giungevano solo per colpire e poi tornare nelle province dove abitavano, ovvero tra Torino e Cuneo. Il periodo dei furti – ben 31 quelli contestati

ma le indagini sono ancora in corso – sarebbe tra il luglio del 2011 e il novembre del 2012, quindi solo fino a poche settimane fa. I militari hanno anche eseguito una serie di perquisizioni. Le indagini sono partite dall’arresto di due sinti nel corso di un furto in Val d’Ossola. Da qui, i carabinieri sono andati a ritroso nel tempo allargando l’area vittima della banda al Comasco e alla provincia di Aosta. E il numero degli arrestati sono saliti da due a sette. Le misure cautelari sono state eseguite all’alba di ieri mattina dopo l’ordinanza emessa dal giudice.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.