Furto nella discarica di via Stazzi. La polizia locale arresta un tunisino

Tribunale di Como

Sorpreso a rubare oggetti in rame e metallo dal cassone della piattaforma ecologica di via Stazzi a Como, un tunisino di 26 anni è stato arrestato dagli agenti della polizia locale, chiamati dagli operatori di Acsm.
Attorno alle 18 di mercoledì, il personale della discarica comunale ha notato alcune persone che si erano introdotte nel centro di raccolta rifiuti e ha allertato la centrale operativa della polizia locale.
Gli agenti del pronto intervento e dell’unità operativa di sicurezza urbana hanno raggiunto via Stazzi e hanno sorpreso il 26enne nel cassone destinato alla raccolta dei metalli.
L’uomo si era già impossessato di alcuni cellulari e di una trentina di oggetti in acciaio e ferro, nascosti in uno zaino. Gli agenti della polizia locale lo hanno quindi bloccato e portato al comando per gli accertamenti.
Il 26enne, senza fissa dimora, era già destinatario di un provvedimento di espulsione della questura di Milano ed era già stato denunciato per reati contro il patrimonio e per ricettazione. Il tunisino è stato arrestato per furto aggravato.
Processato ieri con rito direttissimo in Tribunale a Como, il 26enne nordafricano è stato condannato a cinque mesi di reclusione, pena sospesa. L’Ufficio immigrazione della Questura ha avviato le procedure per l’espulsione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.