G30, rischio endemico minaccia debito Paesi emergenti

Timori per turbolenze finanziarie nel medio termine

(ANSA) – ROMA, 05 MAG – Le mutazioni del coronavirus e l’andamento delle infezioni "indicano una minaccia endemica, non temporanea" che si associa al rischio di turbolenze finanziarie nel medio termine". Per i paesi emergenti, tutto ciò potrebbe creare difficoltà crescenti nella gestione del debito pubblico. E’ quanto spiega un rapporto del G30 sui debiti sovrani. Lawrence Summers, co-presidente del G30 Working Group, avverte che senza prendere le misure necessarie a fronteggiare shock futuri, il rischio è che i problemi del debito non si risolvano in maniera ordinata, "con conseguenze nell’ordine di centinaia di miliardi di dollari, se non migliaia". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.