G7: Wto a Gb, momento di donare vaccini a paesi poveri è ora

In risposta a impegno Londra di redistribuire suo surplus dosi

(ANSA) – ROMA, 20 FEB – Il Regno Unito dovrebbe donare adesso i vaccini ai paesi in via di sviluppo che li necessitano e non aspettare che abbia dosi in surplus. Lo ha detto alla Bbc la nuova capo del Wto, Ngozi Okonjo-Iweala, sottolineando che è "nell’interesse" dei paesi ricchi fare in modo che tutti i paesi abbiano accesso ai vaccini. La reazione di Ngozi Okonjo-Iweala riguarda quanto affermato ieri dal primo ministro britannico Boris Johnson durante il G7 tenutosi ieri in forma virtuale e presieduto da Londra, il quale ha promesso una donazione ai paesi poveri delle dosi di vaccino che risulteranno in surplus nell’ambito della campagna britannica di vaccinazione. Un impegno "benvenuto" ha detto Okonjo-Iweala al ‘Today Programme’ di Bbc Radio 4, ma ha anche precisato: "non credo si debbano attendere i tempi di un surplus. Credo che le eventuali donazioni debbano essere fatte adesso. La ragione è semplice: è nell’interesse dei paesi ricchi come dei paesi poveri che tutti abbiano equo accesso" ai vaccini. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.