Gardaland compie 45 anni, 100 milioni di visitatori dal ’75

Vi hanno lavorato 50.000 persone

(ANSA) – ROMA, 16 LUG – Ben 100 milioni visitatori e 50.000 lavoratori dal 19 luglio 1975 quando aprì per la prima volta i cancelli accogliendo piccoli e grandi visitatori in un mondo di favola e magia fino ad allora sconosciuto e dando inizio all’industria dei parchi divertimento italiani: domenica 19 luglio Gardaland compie 45 anni. Costituito in origine da poche attrazioni distribuite su una superficie di appena 90.000 mq, Gardaland nel tempo è cresciuto (oggi ne occupa 600.000 mq) affermandosi come importante realtà a livello europeo e dando grande impulso all’economia turistica. Tanti i momenti più importanti della sua storia la costruzione nel 1988 della dark ride La Valle dei Re – un’attrazione estremamente avveniristica mai esistita prima in Europa, costruita parzialmente interrata e con scenografie particolarmente realistiche – e l’apertura nel 1992 de I Corsari, una dark ride totalmente interrata rappresentò l’opera più imponente mai realizzata fino a quel momento in un parco divertimenti italiano. La sua costruzione vide il coinvolgimento di ben trenta aziende – italiane e americane, oltre tre anni di lavoro, un investimento di 60 miliardi di lire. Tra le opere più recenti la costruzione, tra il 2000 e il 2002, dell’area Fantasy Kingdom che è tutt’oggi emblema del Parco, l’apertura nel 2011 di Raptor, il primo wing coaster d’Europa e nel 2015 di Oblivion, primo Dive Coaster in Italia e il più lungo d’Europa. Gardaland è stato il primo in Italia a riaprire a seguito dell’emergenza sanitaria ed è tornato così ad accogliere i suoi visitatori con tutte le attrazioni all’aperto e due nuovi show outdoor: 44 Gatti Rock Show e AquaFantasia – Storia di acqua, luci e colori. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.