Cronaca

Garzola, residenti sul piede di guerra per la fogna a cielo aperto

altIn via Pianazza i liquami fuoriescono dalle tubature e invadono la strada

(a.cam.) Liquami maleodoranti che invadono la strada e poi si riversano nel valletto Crotta. Residenti sul piede di guerra a Garzola per un problema alle fogne che si trascina da tempo e diventa via via più critico. Ancora senza esito le numerose richieste di intervento avanzate alle amministrazioni pubbliche.
Ieri, per l’ennesima volta, via Pianazza, nella frazione del capoluogo verso Brunate, si presentava come una sorta di fogna a cielo aperto. Sulla strada erano ben visibili i liquidi

fuoriusciti dalle tubature della rete fognaria. «L’aria è irrespirabile, l’odore si sente fino a una distanza notevole, non sappiamo più che cosa fare», denunciano i residenti di Garzola.
Il problema, secondo quanto riferito da chi abita nella zona, si trascina da anni. «Il collettore, che convoglia le acque scure di Brunate e si innesta poi con la rete di Como è stato posato vent’anni fa e non è più adeguato», spiega un residente. Il collettore sarebbe rotto in più punti e da questo deriverebbero le continue fuoriuscite di liquami.
Il problema si verifica spesso, ma la situazione peggiora notevolmente soprattutto in caso di piogge prolungate o temporali. Nell’ultimo periodo, dunque, i disagi sono stati continui, al punto che i residenti sono esasperati. «Abbiamo segnalato il problema in Comune ripetute volte – dicono – Anche recentemente, dopo l’ennesima telefonata è uscito un tecnico che ha verificato la situazione e scattato fotografie. Peccato che poi in concreto non accada mai nulla: non è mai stato fatto alcun intervento».
I liquidi che fuoriescono dalla fognatura invadono la strada e si riversano nel valletto Crotta, creando quindi anche un problema ambientale. «Inevitabilmente l’acqua di fogna lentamente arriva al lago, con le conseguenze facilmente immaginabili – denunciano i cittadini di Garzola – Ai disagi per i residenti si aggiunge così anche un problema ambientale. Non sappiamo più che cosa fare affinché qualcuno finalmente si decida a intervenire».

Nella foto:
La fogna a cielo aperto di via Pianazza a Garzola. Sulla strada sono ben visibili i liquidi fuoriusciti dalle tubature (Fkd)
30 Giu 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto