Cronaca

Gas e luce intestati a persone ignare di tutto

Arrestato

(m.pv.) Gli erano stati concessi i domiciliari nonostante fosse coinvolto in indagini dell’antimafia. In seguito a due distinte segnalazioni, i carabinieri della stazione di Erba hanno però appurato che aveva aperto contratti di fornitura di luce e gas con il nome di due persone all’oscuro di tutto, che si sono viste recapitare a casa le bollette. Il 29enne, nato in provincia di Reggio Calabria e residente a Erba, è stato arrestato con l’accusa di truffa e sostituzione di persona. A far scattare

l’indagine una donna di Merone che aveva ricevuto un’ingiunzione di pagamento per fatture della luce da 1.370 euro. Analogo episodio si era verificato a danno di un 46enne di Arosio (fatture di 266 e 145 euro). Il 29enne ha chiesto i termini a difesa e tornerà in aula il 14 novembre. Intanto è tornato in cella.

8 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto