Gas e luce intestati a persone ignare di tutto

Arrestato

(m.pv.) Gli erano stati concessi i domiciliari nonostante fosse coinvolto in indagini dell’antimafia. In seguito a due distinte segnalazioni, i carabinieri della stazione di Erba hanno però appurato che aveva aperto contratti di fornitura di luce e gas con il nome di due persone all’oscuro di tutto, che si sono viste recapitare a casa le bollette. Il 29enne, nato in provincia di Reggio Calabria e residente a Erba, è stato arrestato con l’accusa di truffa e sostituzione di persona. A far scattare

l’indagine una donna di Merone che aveva ricevuto un’ingiunzione di pagamento per fatture della luce da 1.370 euro. Analogo episodio si era verificato a danno di un 46enne di Arosio (fatture di 266 e 145 euro). Il 29enne ha chiesto i termini a difesa e tornerà in aula il 14 novembre. Intanto è tornato in cella.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.