Gb: ok Johnson a treni alta velocità

Ma tempi più lunghi. Miliardi pure a bus verdi e piste ciclabili

(ANSA) – LONDRA, 11 FEB – Il governo Tory di Boris Johnson conferma il via libera al controverso progetto HS2, la prima futura linea ferroviaria ad alta velocità del Regno Unito, contestata per ragioni di costi, di priorità e di impatto ambientale anche da alcuni esponenti conservatori e messo in stand-by nei mesi scorsi. Ma si impegna a introdurre modifiche sulla seconda tratta e lascia ferma a una prospettiva di una decina d’anni da ora l’avvio concreto della prima. L’annuncio arriva oggi dal primo ministro in persona. Il primo segmento, conferma Johnson, collegherà Londra con Birmingham, mentre il secondo prevede una doppia ramificazione verso nord, in direzione di Manchester e di Leeds. Rotte su cui già opera il consorzio Avanti West Coast, partecipato dall’italiana Trenitalia e da Ferrovie dello Stato, ora indicate in pole position per un ruolo nell’alta velocità britannica data la collocazione leader in Europa su questo fronte.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.