Gb stanzia 4 miliardi per messa in sicurezza edifici

Il piano dopo rogo alla Grenfell Tower

(ANSA) – LONDRA, 10 FEB – Il governo britannico promette nuovi fondi pubblici, con uno stanziamento di ben 3,5 miliardi di sterline (4 miliardi di euro), per finanziare la rimozione di pannelli a basso costo da edifici e grattacieli residenziali simili a quelli installati a suo tempo sulle facciate della Grenfell Tower di Londra, rivelatisi poi catastroficamente infiammabili nel disastroso incendio del 2017, con 72 morti, tra cui due giovani architetti italiani, e quasi altrettanti feriti. Il ministro per gli Alloggi, Robert Jenrick, lo ha annunciato alla Camera dei Comuni, dopo le polemiche di questi anni sui ritardi denunciati nella sostituzione dei pannelli in parte degli edifici in condizioni analoghe nel Regno Unito, quasi tutti abitati da persone di condizione sociale più svantaggiata. Si tratta del "maggiore investimento di sempre" da parte del governo in favore della sicurezza residenziale, ha affermato Jenrick nel suo intervento. Per aiutare a finanziare il programma, il ministro ha affermato che deve essere introdotta una nuova tassa sulla proprietà nel Regno. Ha detto anche che senza l’azione dell’esecutivo i proprietari di edifici si limiterebbero a trasferire i costi dei lavori di riparazione ai locatari. Critica l’opposizione laburista, secondo cui questo intervento arriva troppo tardi. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.