Gelo sul Lario: allarme ghiaccio sui marciapiedi e lungo le strade
Cronaca, Territorio

Gelo sul Lario: allarme ghiaccio sui marciapiedi e lungo le strade

Il fenomeno della pioggia ghiacciata (“gelicidio”) è stata la novità della prima, vera nevicata della stagione. Pochi minuti di acqua gelata caduti dal cielo hanno infatti mandato in tilt l’autostrada A9 tra Lomazzo e l’intersezione con Pedemontana – oltre a una parte della confinante A8 – causando incidenti e la chiusura al traffico per oltre un’ora. Il blocco è scattato nella serata di giovedì quando sulla provincia di Como sono cominciati a cadere i primi fiocchi bianchi.

Le precipitazioni, seppur deboli, hanno poi avuto conseguenze negative anche ieri mattina, in particolare per il ghiaccio che si è subito formato in più punti, rendendo i marciapiedi molto pericolosi. Subito si sono moltiplicate le segnalazioni di incidenti e cadute in diversi punti della città. Ad aggravare la situazione il vento gelido che dalle 12 di ieri ha iniziato a spirare e che anche per oggi è atteso in riva al lago. L’autostrada è poi rimasta chiusa al traffico pesante in uscita a Chiasso fino a metà mattinata. In dogana si sono formati fino a tre chilometri di coda. Molte inoltre le segnalazioni di automobilisti che, nel tentativo di entrare in città, si sono trovati bloccati nel traffico a causa della mancata pulizia di alcune vie d’accesso a Como.

Lamentela per lo stato precario della viabilità in via Bellinzona, via Bixio, via per San Fermo, via Borgovico e via Aprica. Difficoltosa anche la circolazione dei bus. Disagi sulla Varesina, ad Albate, lungo la Cappelletta e in Val Mulini. Segnalazioni di disservizi da Sagnino e Monte Olimpino. Pulita invece la Napoleona.

«L’intervento nel complesso è stato sufficiente ma si poteva fare meglio. Ci sono aspetti da migliorare che discuteremo con le imprese. Abbiamo avuto un problema in via per San Fermo perché dopo la salatura di giovedì sera la strada si è immediatamente ghiacciata. Abbiamo dovuto sospendere la circolazione fino a metà mattina – dice il comandante della polizia locale nonché responsabile del servizio strade del Comune di Como, Donatello Ghezzo – Altri disguidi nella zona di Como Nord. Comunque il servizio, affidato a ditte esterne, è entrato in funzione a dovere. Abbiamo provveduto a salare le strade. Il passaggio degli spazzaneve con la lama è previsto solo in caso di precipitazioni dai 5 centimetri in su. Ieri, fatta eccezione per zone quali Sagnino e Monte Olimpino, Civiglio e Garzola, si sono raggiunti i 4 centimetri. Per questo alcuni automobilisti si sono lamentati vedendo le strade sporche. Ma il piano neve prevede questa fattispecie. Si tratta di un limite – quello dei 5 centimetri – stabilito per garantire la sicurezza e mantenere in equilibrio le risorse di bilancio».

Ora comunque «il problema maggiore rimane il ghiaccio. L’abbassamento delle temperature, causa il vento, complica la situazione. Comunque continua l’opera di salatura nei punti sensibili. Dai marciapiedi più utilizzati, alle aree esterne alla scuole, agli ingressi degli uffici, alle  fermate delle stazioni. Ci siamo attivati. È inevitabile che la neve crei disagi, come altrettanto inevitabile è che dopo la cadute dei fiocchi bianchi ci si impieghi più tempo a muoversi», dice Ghezzo. Ieri mattina cancellati anche alcuni treni: quello delle 6,13 da Chiasso e delle 7,39 da Milano Porta Garibaldi. La situazione sembra invece essere rimasta sotto controllo in gran parte delle vie provinciali.

14 gennaio 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto