Genitori polemici verso gli arbitri. Il presidente della Comense perentorio: «Adesso basta»

Guido Corti

«Annotando un spiacevole incremento di spiacevoli episodi negativi, a volte anche premeditati, nei confronti degli arbitri si invitano tutti i genitori delle squadre maschili e femminili a rivalutare le proprie posizioni durante le partite». Un messaggio un po’ in “burocratese” firmato da Guido Corti (nella foto), presidente della Comense di basket e comparso nelle pagine “social” del club.
Segno che qualcosa non va. Lo stesso Corti chiarisce: «Non entro nei particolari, ma ci sono state situazioni polemiche, premeditate, nei confronti di giovani direttori di gara che invece, proprio perché agli inizi, andrebbero aiutati. Nulla di violento, ma la nostra posizione di società vuole essere chiara: noi siamo sempre per un basket “costruttivo”».
«Siccome prevenire è meglio che curare, abbiamo scritto un messaggio che dall’esterno può sembrare poco chiaro ma che rispecchia i valori del nostro club – conclude – Sono sicuro che chi doveva comprendere… abbia capito perfettamente».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.