Ghiaccio sempre più pericoloso, comaschi accerchiati
Cronaca, Territorio

Ghiaccio sempre più pericoloso, comaschi accerchiati

L’invito alla pazienza rivolto dall’assessore Daniela Gerosa ai cittadini comaschi non è bastato a placare l’insofferenza e la rabbia di chi, ieri, a quattro giorni dalla prima (e sin qui unica) nevicata della stagione, si è ritrovato suo malgrado a “pattinare” sui marciapiedi. Le spesse lastre di ghiaccio che ricoprono da venerdì notte strade e camminamenti del capoluogo, oltreche essere molto pericolose, come testimoniato in particolare dalle continue cadute di persone anziane, rappresentano anche l’ennesimo caso di incomunicabilità tra amministrazione e cittadini.

Ai comaschi infatti non sono piaciute le giustificazioni e i ritardi prima nelle operazioni di pulizia delle strade e poi in quelle di salatura dei marciapiedi. E, così, anche ieri in città i punti sensibili erano molti. A partire dal ponte pedonale su via Badone, sempre chiuso perchè trasformatosi in una pericolosissima lastra di ghiaccio. Muovendosi in città sono molte altre le strade a rischio. Si comincia da viale Sinigaglia, dove la scuola presente sembra accerchiata da neve e gelo. L’intervento di pulizia si è infatti limitato al solo ingresso dell’istituto senza però spingersi oltre.

Situazione paradossale anche in via Briantea dove, a ridosso della fermata del bus, si stendeva un’enorme lastra di ghiaccio. Una situazione che ha costretto i cittadini ad attendere l’arrivo dei mezzi pubblici praticamente in strada per non dover stare in equilibrio sul ghiaccio. Anche in via Regina Teodolinda, prima del cimitero e a ridosso del Monumentale, i posti auto erano circondati dal ghiaccio, rendendo rischioso sia parcheggiare che scendere dalle auto. Diverse le segnalazioni: da viale Roosevelt a via Sant’Abbondio, solo per citare alcune strade.

17 Gennaio 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto