Ghisallo, tutte le maglie rosa esposte nel Museo: riapertura con la collezione al completo

Maglie Rosa Ghisallo

«Abbiamo stretto i tempi e siamo riusciti ad aprire in anticipo di qualche giorno». Il Museo del Ciclismo del Ghisallo è stato riaperto ieri dopo la lunga pausa dovuta all’emergenza per il Coronavirus. Dopo il via libera della Regione, giunto lo scorso fine settimana, sembrava che i tempi per riadattare la struttura alle nuove normative potessero essere più lunghi. Invece in tre giorni il presidente della Fondazione Museo, Antonio Molteni, e i suoi più stretti collaboratori sono riusciti a rendere l’esposizione permanente adeguata alle nuove necessità.
Oltre a guanti e gel igienizzante all’ingresso, nella struttura è stato disegnato un percorso obbligatorio che il pubblico (che in caso di largo afflusso sarà contingentato) deve seguire.
L’occasione è stata comunque propizia anche per dare un nuovo ordine ai tanti cimeli che si possono trovare al Ghisallo. Per esempio è stata valorizzata la sezione con gli oggetti legati ai successi olimpici italiani.
E per chi dovesse visitare in questi giorni il museo c’è una vera “chicca”: la collezione delle maglie rosa del Giro d’Italia è al completo. Solitamente, soprattutto nel periodo del Giro d’Italia, alcune divise – simbolo del primato nella gara – vengono comunque prestate per mostre e iniziative promozionali.
Ma in questa fase in cui si è reduci da un lungo stop alle attività, e con lo spostamento dello stesso Giro d’Italia, le richieste sono venute meno. Ecco perché attualmente la prestigiosa serie di maglie è al completo in tutta la sua bellezza: una rassegna con i nomi più importanti nella storia del ciclismo mondiale.
Per ora rimane ancora la difficoltà ad organizzare momenti di incontro, che sono una peculiarità del museo. L’idea è di predisporre momenti on line per tenere viva la passione, anche se Antonio Molteni e il suo staff stanno valutando come proporre qualche evento, magari più avanti, con la speranza che la situazione legata al Coronavirus lo consenta.
Per chi volesse visitare la mostra, l’apertura è 7 giorni su 7, dalle 9.30 alle 17.30. Il biglietto d’ingresso costa 6 euro, con riduzioni per famiglie, giovani e ciclisti giunti in bicicletta fino al Ghisallo.

Biciclette esposte al Museo del Ghisallo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.