Giardini a lago, l’offensiva, in due giorni 12 fermati. Si studiano i Daspo urbani

Prima il vertice del Comitato dell’ordine e la sicurezza, poi l’incontro con i media. Nessun proclama o slogan “politico”, ma fatti e numeri. Giornata cruciale oggi sulla questione “giardini a lago”, da alcune settimane al centro delle cronache per i continui episodi di microcriminalità.
Prefetto, sindaco di Como, questore e comandanti di carabinieri, guardia di finanza e polizia locale hanno presentato il secondo step del progetto di vigilanza.
Sul fronte degli investimenti, il prefetto ha annunciato la presenza di un bando del Ministero dell’Interno proprio per la sicurezza in ambito urbano, e interventi per acquistare telecamere cofinanziati. Progetto che si aggiunge ai bandi regionali in materia.  «Quest’anno siamo a 12 interventi ai giardini, oltre a 10 in viale Rosselli e 15 in viale Puecher» spiega il questore di Como Giuseppe De Angelis.
La novità maggiore per l’area potrebbe però arrivare sul fronte amministrativo, con l’istituzione di Daspo urbani. «Il processo passa dalla modifica del regolamento di polizia urbana – ha spiegato il comandante dei vigili, Donatello Ghezzo – Stiamo verificando la possibilità sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista giuridico, in attesa di presentare il provvedimento in Prefettura».
I Daspo (allontanamento da determinate zone) oggi applicati per gli impianti sportivi, grazie al decreto Minniti, possono valere anche per la sicurezza urbana di alcune aree ben identificate.
In altre città italiane vengono già applicati, a Milano, ad esempio, ma pure a Pavia, Torino, Jesolo e Siracusa. Le zone del provvedimento potrebbero essere estese anche ad altri giardini pubblici dove si sono verificati frequenti episodi di degrado sociale.
L’approfondimento sul Corriere di Como in edicola mercoledì 6 giugno

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.