Giardini a lago: ok della giunta al nuovo progetto

Nuovi giardini a lago, c’è l’ok della giunta. Il 2019 dovrebbe segnare la riqualificazione di una delle aree maggiormente contese e problematiche della città, i giardini a lago. Il polmone verde tra il Lario, il centro e la zona monumentale e sportiva di Como, è stato oggetto di un concorso internazionale di progettazione per la riqualificazione promosso dalla giunta di Mario Lucini. Si chiedevano interventi per un ammontare complessivo di un milione e mezzo di euro nel triennio 2017-19.

Il bando si è chiuso quando gli inquilini di Palazzo Cernezzi erano già cambiati. Lo scorso 20 luglio, la pubblicazione dei progetti vincitori, un team di lavoro con l’architetto cesenate Sara Angelini a fare da capogruppo. L’idea proposta rimane, anche se esce dalla giunta comunale con alcune modifiche anche sostanziali.
La prima è la rinuncia alla grande area playground, o al “loop sportivo” identificato all’interno dell’anello dell’ex pista di pattinaggio, dove oggi c’è la locomotiva. I progettisti vi prevedevano campi da beach volley, da basket, da bocce e da calcetto, oltre a giochi per bambini, per una spesa di circa 150mila euro.
L’altro aspetto che esce ridotto dal primo passaggio in giunta è il grande percorso d’acqua, con vasche a sfioro, che ripercorreva in superficie il tragitto del Cosia.

L’approfondimento sul Corriere di Como in edicola sabato 17 marzo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.