Giardini storici, un piano di rilancio

altCon la Fondazione Minoprio
«Un progetto per la promozione della cultura del verde». Così l’hanno voluto definire i curatori della Fondazione Minoprio, che oggi presentano in un convegno i loro piani.
Al centro dell’attenzione lo studio e la riqualificazione dei giardini storici della nostra provincia, di proprietà pubblica. «Metteremo in evidenza – spiegano i promotori – problemi relativi a conservazione, potenzialità

di valorizzazione, indicazioni per la tutela e gestione di questo patrimonio».
L’idea è di puntare su giardini da riqualificare, tenendo conto dei caratteri paesistici e architettonici del sito, dello stato di conservazione e delle potenzialità riscontrate.
Nel piano di rilancio rientrano, ad esempio, l’organizzazione di percorsi di visita, l’organizzazione di attività museali, il coinvolgimento di enti e associazioni del territorio coinvolto. Sarà fatta anche un’analisi del patrimonio botanico, dei suoi problemi, per poi partire con la riqualificazione. L’intenzione è di portare avanti un progetto pilota per gli eventi legati a Expo 2015.

Nella foto:
La sede della Fondazione, che oggi presenta il progetto di rilancio dei giardini storici

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.