Cronaca

“Gioca con Asf”, l’ambiente si rispetta (anche) con i videogame

alt Iniziativa “verde” dell’azienda di trasporto
(f.bar.) Un videogame insegnerà ai bambini l’importanza dell’ambiente e della mobilità sostenibile. Spingerà i piccoli a capire giocando la necessità di preservare l’habitat che li circonda. Il progetto si chiama “Gioca con Asf” e vede, come protagonista, l’azienda di trasporto pubblico che ha coinvolto i piccoli delle scuole primarie cittadine. Si tratta di una serie di giochi virtuali per mettere in gara le classi comasche, realizzata attraverso una piattaforma interattiva.

«Recenti studi – ha dichiarato Annarita Polacchini, amministratore delegato di Asf Autolinee – hanno dimostrato che è proprio durante l’infanzia che le persone sono più sensibili a temi come l’inquinamento atmosferico e acustico causato dal traffico cittadino. Un buon servizio di trasporto pubblico, ecologico e performante da diversi punti di vista, passa anche da idee come queste».
L’iniziativa è stata presentata da Annarita Polacchini, dal vicesindaco, Silvia Magni, e dall’assessore alla Mobilità, Daniela Gerosa.
Il progetto si articola in due parti principali. La prima prevede una serie di giochi virtuali sul tema della lotta all’inquinamento, con questionari online e veri e propri giochi come “Pollution Ninja”. La seconda scatterà invece dal 12 al 17 maggio. Ciascuna classe partecipante – che in quei giorni viaggerà gratis sui bus di Asf – registrerà giornalmente e in forma anonima gli spostamenti casa-scuola degli alunni. A ogni “viaggio”, in relazione alla “sostenibilità” dello stesso, sarà assegnato un punteggio che si andrà ad accumulare per classe, oltre alla performance ottenuta nei giochi. La classe che otterrà più punti si aggiudicherà il premio finale che consiste nella possibilità di fruire di una giornata di trasporto gratuito in provincia.
«I bambini di oggi saranno gli adulti del futuro – commenta Silvia Magni – E proprio per questo le buone pratiche devono essere trasmesse il prima possibile». La piattaforma web è stata realizzata da un gruppo di studenti del Politecnico di Como, vincitore del primo premio nell’ambito del progetto Lake Poli School, diretto dalla professoressa Michela Arnaboldi. Il gruppo di lavoro (denominato “COMOleonti”) è formato da due studenti macedoni, Marja Mewdarska e Slaven Convevsky, due italiani, Andrea Gianfreda e Giacomo Mazzotti, e una studentessa dell’Azerbaigian, Leyla Mammadova.

Nella foto:
Con le iniziative lanciate ieri, Asf punta a coinvolgere i più piccoli nella lotta al traffico
6 Mag 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto