Giorgio Orelli firma per Lithos una nuova raccolta


giorgio orelli Oggi la presentazione a Bellinzona

(l.m.) La poesia italiana della vicina Svizzera si lega al Lario. “La buca delle lettere, Ragni” è un nuovo libro con poesie di Giorgio Orelli (a destra) e una serigrafia originale a colori di Nathalie Du Pasquier in 80 esemplari, numerati e firmati dagli autori (nella foto, a sinistra) per i tipi delle edizioni Lithos di Como. L’opera viene presentata oggi alle ore 18.30, alla Biblioteca Cantonale di Bellinzona in viale Franscini 30. Gli esemplari sono così distinti: sessanta in numeri arabi, venti in numeri romani, più quattro

prove d’artista. La stampa è stata curata da Alfredo Taroni nel dicembre 2012. Saranno presenti gli autori Giorgio Orelli e Nathalie Du Pasquier e interverranno anche Pietro De Marchi, Fabio Pusterla e lo stesso Alfredo Taroni di Lithos. Modererà Elisabetta Motta. Giorgio Orelli è uno degli autori più importanti del Novecento. Nasce il 25 maggio 1921 ad Airolo, studia filologia a Friburgo sotto la guida di Gianfranco Contini, filologo e critico italiano di grande fama. Ultimata la formazione, fa ritorno a Bellinzona dove insegnerà letteratura italiana. Considerato come uno dei maggior poeti di lingua italiana vivente, critico e traduttore, ha consacrato anche una grande attenzione alla poesia di Eugenio Montale e a quella di Goethe che traduce splendidamente in italiano. Le sue poesie sono raccontate per immagini da Nathalie Du Pasquier, tra i membri fondatori di Memphis, gruppo multimediale di designer di cui facevano parte, tra gli altri, Ettore Sottsass e Andrea Branzi. Proprio di quest’ultimo la Lithos, che ha sede in via Venturino 18, sta realizzando un nuovo volume di versi dal titolo “Nel regno dei viventi” con testi stampati al contrario con una superficie specchiante a lato che ne permetterà la lettura. È in corso anche la stampa di una serie di incisioni e acqueforti di un altro maestro del design italiano, Michele De Lucchi della serie Montagne.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.