Giornale Israele,altri leader nel mirino

Fra questi Nasrallah (Hezbollah) e al-Aruri (Hamas)

(ANSAmed) – TEL AVIV, 6 GEN – A pochi giorni dall’uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani, il diffuso tabloid israeliano Yediot Ahronot riepiloga oggi in un grafico le più significative eliminazioni avvenute nella Regione negli ultimi anni e presenta in un mirino separato quanti adesso rischiano di essere vittime di esecuzioni mirate. In quello che viene presentato come un mazzo di carte "delle organizzazioni terroristiche" gli ‘assi di quadri’ includono Osama Bin Laden (al-Qaida) ed Abu Bakr al-Baghdadi (Isis); gli ‘assi di picche’ sono i palestinesi Mahmud al-Mabhouh e Ahmed Jaabri (Hamas), assieme con Baha abu al-Ata (Jihad islamica); e gli ‘assi di cuori’ comprendono Imad Mughnyeh (Hezbollah) e Mohammed Suleiman, un generale siriano coinvolto nella costruzione di un reattore nucleare. Accanto a loro sono presentati quattro ‘assi di fiori’ che, secondo il giornale, sono pure "nel mirino": vi figurano Hassan Nasrallah (Hezbollah), Sallah al-Aruri e Mohammed Deif (Hamas) e Ziad Nakhale, leader della Jihad islamica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.