Giovane incinta scippata in viale Varese: uomo arrestato dopo l’inseguimento

Polizia di Stato

Scippo che si trasforma in rapina, con la vittima strattonata e fatta cadere a terra e il malvivente in fuga. Colpo che ha avuto vita breve, visto che dopo un inseguimento per le vie del centro, il responsabile è stato arrestato e condotto in Questura in attesa del processo con rito direttissimo che si terrà sabato mattina in tribunale. In manette è finito un uomo di Como ben noto alle forze dell’ordine, mentre la vittima è una giovane originaria del Bangladesh incinta residente in un paese del lago. Lo scippo è avvenuto venerdì mattina intorno alle 10 nei pressi della Basilica del Crocifisso in viale Varese a Como. Il malvivente si è avvicinata alla ragazza, appena 20enne, e le ha strappato la borsetta. La giovane ha cercato di resistere cadendo rovinosamente a terra. Il malvivente si è poi dileguato per le vie del centro storico. La scena è stata però vista da un testimone che ha seguito il fuggitivo allertando le forze dell’ordine. Le volanti della polizia, che già erano in zona, si sono messe all’inseguimento. L’uomo, con ancora in mano la borsa rubata, è stato intercettato tra via Indipendenza e via Bellini, quando ormai aveva attraversato l’intera città ed era nei pressi del Municipio. Gli agenti sono poi riusciti a fermarlo e a immobilizzarlo. Sotto la giacca che aveva addosso, teneva occultata la borsa con ancora i soldi e il portafoglio. I documenti invece erano stati gettati via nel corso della fuga a piedi per le vie del centro. Gli agenti sono riusciti a recuperare tutto, restituendo soldi, documenti e borsa alla 20enne residente in un paese del lago.

Articoli correlati