Giovani controllati in centro nel fine settimana

Polizia di stato Questura

Le volanti della Questura di Como hanno controllato in forze, sabato scorso, il centro cittadino mettendo nel mirino obiettivi “problematici” per fatti di cronaca che hanno riguardato i giovani nel recente passato. Così, nel pomeriggio del 9 ottobre, i poliziotti hanno raggiunto piazza Gobetti, a pochi passi dai Portici Plinio, per controllare i ragazzi che vi erano assiepati. Sono stati almeno venti i giovani controllati, tutti che hanno fornito i documenti senza creare alcun problema.
Quando tuttavia l’intervento preventivo era ormai concluso, un ulteriore ragazzo – che non era tra i controllati e che stava arrivando sul posto in quel momento – sarebbe andato in escandescenza alla richiesta di mostrare pure lui i documenti come avevano fatto gli altri coetanei. Ne sarebbe nata in quel momento una accesa discussione, con gli agenti delle volanti presi di mira con insulti e improperi.
Il ragazzo avrebbe poi spintonato gli agenti minacciandoli.
Fermato, è stato condotto negli uffici della Questura per essere identificato visto che si rifiutava di mostrare i documenti.
Il giovane, che è risultato essere un 23enne nato a Como ma residente a Pescara, è stato infine denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale ma anche per violenza e minacce. Era già noto agli uffici delle forze dell’ordine per precedenti legati agli stupefacenti, ma anche per reati contro le persone e il patrimonio.
Al vaglio c’è ora un foglio di via dalla città di Como. L’attività delle volanti è volta a controllare il centro storico nei momenti che in passato avevano mostrato una maggiore criticità, e tra questi il sabato pomeriggio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.