Giovani promesse del basket. Un canturino ai mondiali

alt

Luca Cesana si è qualificato con la Nazionale Under 16 per Dubai 2014

(a.p.) «Peccato non aver vinto la medaglia di bronzo, ma sono contento lo stesso perché ci siamo qualificati per i prossimi Mondiali di Dubai 2014».
Stanco ma felice ieri è tornato a casa, nella sua Brianza, Luca Cesana, il giovane cestista di Albavilla in forza alla Pallacanestro Cantù il quale si è classificato al quarto posto con la Nazionale ai campionati europei Under 16 conclusi domenica a Kiev, in Ucraina.
L’avventura di Cesana con la maglia azzurra è stata un mix di emozioni

e si è chiusa ai piedi del podio in virtù della sconfitta subìta domenica nella finale per il 3° posto contro la Grecia per 78-50. Una sconfitta netta (4 punti per il canturino in 7 minuti di gioco) che però non ha guastato il morale del giovane alfiere brianzolo.
«Sono comunque molto soddisfatto del quarto posto anche se è rimasto un pizzico di amaro in bocca per non aver vinto la medaglia, ma la qualificazione per il mondiale è già un grandissimo risultato».
Già, perché Cesana parteciperà con i compagni azzurri la prossima estate alla rassegna iridata a cui si qualificavano sole le prime cinque degli Europei: un risultato storico anche per il Progetto Giovani Cantù che premia ulteriormente il buon lavoro svolto negli ultimi anni del vivaio biancoblù dopo la medaglia d’oro conquistata il mese scorso da Abass Awudu agli Europei Under 20. L’ultima cestista nostrana a partecipare a un mondiale giovanile è stata l’ex della Comense Giulia Maffenini, miglior marcatrice dell’Italia Under 19 nel 2011 in Cile.
Cesana ripercorre il suo cammino ai campionati andati in scena a Kiev. «Il momento più bello è stato sicuramente la vittoria ottenuta contro la Turchia per 82-73 ai quarti che non solo ci ha qualificato per le semifinali ma ci ha anche regalato il biglietto per i Mondiali 2014. Personalmente, invece, il momento più emozionante l’ho vissuto all’ingresso in campo durante la prima partita contro la Croazia, il mio esordio ai campionati. Da brividi».
Il bilancio finale è indimenticabile per il baby biancoblù che, ricordiamo, ha avuto in Nazionale un altro canturino doc in veste di team manager: Fabrizio “Ciccio” Della Fiori. «Questo campionato europeo – sottolinea Cesana – mi ha insegnato molto ed è stata una grande occasione per fare esperienza». Un’esperienza vissuta con i genitori, primi tifosi a bordo campo.
«È vero, non sono voluti mancare a Kiev. Li ho visti soddisfatti e felici, ci hanno sempre sostenuto anche dopo le sconfitte».
Ora per il 15enne canturino un po’ di meritate vacanze prima di iniziare la nuova stagione agonistica che lo vedrà impegnato sia nel Progetto Giovani sia aggregato con la serie A di Stefano Sacripanti.
«Per me il prossimo sarà un anno importante, devo crescere in vista dei mondiali con la Nazionale ma anche con Cantù per provare a migliorare il risultato ottenuto dai compagni del 1996 alle ultime finali nazionali Under 17. Ora ho una settimana di riposo per recuperare, poi inizierò ad allenarmi con la serie A. Non vedo l’ora, sarà un’altra occasione per fare nuove esperienze e crescere sotto la guida di un ottimo allenatore come Pino Sacripanti e al fianco di grandi campioni». Ricordiamo che la prima squadra della Pallacanestro Cantù si radunerà domenica 25 agosto alla Ngc Arena, anche se non sarà a ranghi completi mancando i nazionali. Prima del fine settimana, però, potrebbero esserci novità sul fronte mercato: nel quartier generale biancoblù si continua a lavorare per chiudere il roster con l’ultimo giocatore, il numero 4, probabilmente americano, che dovrà fare il cambio di Marty Leunen. Aspettando i campioni della serie A, ieri si sono radunate le prime squadre del vivaio canturino: apripista i gruppi Under 19 e Under 17, domani invece toccherà agli Under 16, Under 15 e Under 14. La stagione 2013-14 in casa biancoblù, di fatto, ha ormai aperto i battenti.

Nella foto:
Luca Cesana (a sinistra) in azione con la maglia della Nazionale under 16 di basket. Il giovane è una delle promesse di Cantù

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.