Giovani uccisi,confermato ergastolo

Tensione in aula a Sassari

(ANSA) – SASSARI, 03 LUG – Ergastolo confermato per Alberto Cubeddu, il giovane di 24 anni di Ozieri accusato del duplice omicidio di Gianluca Monni, 18 anni di Orune, e di Stefano Masala, di 27 di Nule, avvenuti tra il 7 e l’8 maggio 2015. La sentenza è stata pronunciata dalla Corte d’assise d’appello di Sassari. L’imputato era in aula al momento della lettura del verdetto ma non ha battuto ciglio: su lui il carcere a vita che lo inchioda come il responsabile dei due omicidi assieme al cugino Enrico Pinna, minorenne all’epoca dei fatti e già condannato a vent’anni in via definitiva. Una decisione che già si aspettava, nonostante Cubeddu si sia sempre professato innocente. La Corte ha anche confermato i risarcimenti alle parti civili: 50mila euro ciascuno per i tre fratelli e per il padre di Masala, 50mila euro a testa per i genitori e il fratello di Monni, 20mila euro per la fidanzata di Gianluca e altrettanti per uno zio di Masala, Francesco Dore.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.