Giro di Lombardia, Como si prepara per l’evento. Posticipato l’orario dell’arrivo in piazza Cavour

Giro di Lombardia 2019, vittoria di Bauke Mollema

Percorso confermato, orario d’arrivo posticipato e limitazioni per il pubblico, pur con le limitazioni dovute alla problematica del Coronavirus. Sono questi, nella sostanza, gli aspetti che sono stati chiariti ieri in una riunione fra Rcs Sport e l’organizzazione locale dell’arrivo a Como del Giro di Lombardia, la “classica-monumento” programmata per il prossimo 15 agosto.
Un incontro importante, in cui sono state chiarite le dinamiche della corsa, così particolari in questo 2020 in cui i calendari sono stati stravolti.
A rappresentare la città Como, il responsabile del coordinamento locale, Paolo Frigerio, con l’assessore allo Sport Marco Galli, rappresentanti di Polizia locale e degli uffici di Palazzo Cernezzi.
La gara partirà da Bergamo, abituale sede del via negli ultimi anni. Un luogo che quest’anno avrà un significato particolare: nella circostanza saranno infatti ricordate le vittime del Covid-19, con la città orobica che è stata tra quelle che più al mondo hanno pagato un pesantissimo tributo a questa epidemia.
Il percorso, poi, non sarà troppo differente da quello del passato; i tempi sono ristretti e la scelta è di non fare troppi cambiamenti all’insegna del motto “squadra che vince non si cambia”. Quindi un po’ per necessità e un po’ perché il finale comasco è da tanti addetti ai lavori giudicato il migliore, il tracciato verso l’arrivo non subirà cambiamenti con la scalata del Ghisallo, del Muro di Sormano, del Colle di Civiglio e della Valfresca e lo striscione conclusivo in piazza Cavour. Palazzo Terragni, in accordo con la guardia di finanza sarà il quartiere generale dell’evento ciclistico.
Su richiesta dell’Uci, l’Unione ciclistica internazionale, ci sarà però un cambiamento che riguarderà l’orario e che andrà di fatto a fermare qualche lamentela che si era già alzata in merito a possibili problemi per le attività di ristorazione nel giorno di Ferragosto, specie nel Triangolo Lariano. L’arrivo in città è stato infatti previsto per le 18.30 con passaggio da Bellagio tra le 17-17.30 e da Sormano verso le 17.30-18. Orari che anzi favoriranno l’afflusso di ulteriori clienti per esercizi commerciali senza dimenticare, al di là di tutto, la grande visibilità a livello mondiale di questa manifestazione.
Per quanto riguarda il pubblico, nella zona dell’arrivo le presenze saranno limitate e non mancheranno i controlli, come pure nei punti nevralgici. Ma l’intenzione è di consentire agli appassionati di seguire dal vivo la gara.
Massimo Moscardi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.