Giro d’Italia 2019,  niente Valfresca.  La tappa sui viali Varese e Cavallotti
Città, Sport, Territorio

Giro d’Italia 2019, niente Valfresca. La tappa sui viali Varese e Cavallotti

Sopralluogo  in città per definire il finale della tappa del Giro d’Italia che domenica 26 maggio arriverà a Como dopo essere partita da Ivrea. Da una parte gli esponenti del comitato locale, capitanati dagli assessori Marco Galli e Simona Rossotti. Dall’altra, gli organizzatori di Rcs Sport – che organizza la “ Corsa rosa” – guidati dal direttore ciclismo, Mauro Vegni.
Un incontro su più fronti, in cui, prima in riunione e poi in vari luoghi di Como, è stato analizzato ogni aspetto legato al grande evento.
Non a caso, erano presenti gli esponenti di tutti gli uffici di Palazzo Cernezzi, visto che, al di là di un discorso puramente sportivo, l’analisi ha toccato vari aspetti, a partire da logistica, commercio, strade e ordine pubblico. Non va infatti dimenticato che quel giorno ci saranno le elezioni europee e a Cernobbio ci sarà il giorno di apertura del Concorso d’Eleganza, che comporta l’arrivo sul Lario di migliaia di appassionati di auto storiche per seguire la più importante manifestazione mondiale del settore. Rcs Sport ha raccolto ogni dato in un dossier e presto si confronterà di nuovo con Como per rifinire ogni situazione. Quindi per ora si parla di ipotesi di lavoro, più che di decisioni, anche se la strada è tracciata.
E la prima notizia di rilievo riguarda proprio la parte finale del tracciato. Non ci sarà il passaggio sulla Valfresca e nemmeno dalle vie Bixio e Bellinzona. Una scelta presa non per la questione della frana che blocca la Valfresca stessa, ma per sgravare il traffico in quella zona. Di fatto, in una giornata ad alto tasso di traffico per tanti motivi, si è scelto di avere un corridoio libero.
Quindi il finale ricalcherà il percorso del Giro di Lombardia con l’arrivo dei corridori dal Triangolo Lariano, la salita del Colle di Civiglio, la discesa attraverso Ponzate e Camnago e il rientro nella Convalle. Dopo aver costeggiato il Cosia la gara entrerà sì in Tangenziale, ma in via Lucini non andrà diritta – come avviene nella “classica autunnale” – ma svolterà a destra. Poi ci sarà il passaggio in viale Varese in contromano, idem per viale Cavallotti e poi nuova svolta a destra verso il traguardo di piazza Cavour dove ci sarà l’arrivo. E questa è una prima importante novità che va a chiudere i discorsi rispetto alla possibilità di passare o meno sulla Valfresca.
Una scelta fatta anche considerando che si tratta della tappa più lunga del Giro d’Italia; di fatto, nell’economia della “Corsa rosa” – che si disputa su tre settimane – la salita o meno di via XXVII Maggio non ha poi questa grande rilevanza.
Ma non solo: tre gruppi di lavoro, dopo la riunione generale, hanno girato per la città, ognuno con un compito specifico.
Uno ha valutato la situazione di piazza Cavour per studiare la logistica del traguardo, peraltro già ben nota a Rcs Sport, visti i recenti precedenti con il “Lombardia”. Ma non solo, sono state studiate anche le vie adiacenti, e la zona di piazza Volta, per la collocazione del villaggio del Giro e delle attività di sponsor e comitato locale.
Una seconda delegazione è stata a Villa Olmo, che dovrebbe ospitare il cosiddetto quartier tappa, con la direzione gara e la sala stampa. In pratica come qualche settimana fa per il “Lombardia”.
Il terzo gruppo, infine, è stato ai Giardini a lago per una valutazione riguardo alla collocazione dei mezzi legati a corsa e squadre.
Di fatto sono state poste le basi per tutto il lavoro che andrà fatto fino al prossimo 26 maggio.

5 Dicembre 2018

Info Autore

Massimo Moscardi

mmoscardi mmoscardi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto