Giro d’Italia, i lariani Ballerini e Spreafico a supporto di Almeida e Visconti

Giro d'Italia 2020

Ultima settimana al Giro d’Italia, la più difficile, con le Alpi – tempo permettendo – e il freddo che si fa sempre più pungente. Ieri ultimo giorno di pausa; oggi si riparte con la tappa che poterà la carovana rosa da Udine a San Daniele.
Per i due corridori lariani in gara, Davide Ballerini e Matteo Spreafico, il compito prioritario sarà aiutare i compagni di squadra Joao Almeida (nella foto) e Giovanni Visconti a mantenere le maglie, rispettivamente, la rosa di leader della classifica e l’azzurra di migliore scalatore.
Il canturino Ballerini (Deceuninck-Quick-Step) in graduatoria generale è 72°, preceduto, al 71°, da Filippo Ganna, campione mondiale a cronometro e già vincitore di tre tappe al Giro 2020. Più indietro l’erbese Matteo Spreafico (Vini Zabù-Brado-Ktm), attualmente 132° e alla sua prima partecipazione alla “Corsa rosa”.
«Il giorno di recupero di ieri serviva sicuramente – spiega Davide Ballerini – per staccare in vista della terza e ultima settimana di gara, che non sarà facile. Cercheremo di dare tutto per la maglia rosa, per Joao Almeida, poi vedremo come andrà a finire».
Venerdì ci sarà anche la “Morbegno-Asti”, con un lungo transito nel Comasco, con il passaggio dalla Statale Regina e dalla città (verso mezzogiorno). «Di sicuro mi piacerebbe far bene – conclude – ma prima ci saranno altre frazioni molto difficili. Vediamo giorno per giorno».
Giovedì, infatti, è in programma una tappa tutt’altro che semplice, la Pinzolo-Laghi di Cancano, con il passaggio dallo Stelvio (o con Tonale, Aprica e Mortirolo, casomai il passo a 2.757 metri fosse chiuso).
«Ogni giorno è un mix di belle emozioni e grande fatica, con difficoltà e prove nuove da superare – afferma Spreafico – Io lo sto vivendo a 360°. Nell’ultima settimana il nostro obiettivo è stato principalmente aiutare Giovanni Visconti a conquistare la maglia azzurra. Domenica ha raggiunto l’obiettivo dopo essere entrato nella fuga giusta. Lavoreremo per farlo arrivare leader della classifica al traguardo finale di Milano».
«Personalmente – aggiunge – sono un po’ affaticato, non lo nascondo, e la terza settimana sarà la più impegnativa con tanti passi da scalare e il freddo, ma ce la sto mettendo tutta per fare bene. Poi vedremo come si evolverà la situazione».
Il Giro riprende dunque con il portoghese Joao Almeida in maglia rosa, con 15’’ di vantaggio sull’olandese Wilco Kelderman e 2’56’’ sull’australiano Jai Hindley. Il migliore italiano nella classifica generale è Vincenzo Nibali, settimo a 3’29’’.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.