Giro di Lombardia e Gran Fondo: è scattato il conto alla rovescia
Sport

Giro di Lombardia e Gran Fondo: è scattato il conto alla rovescia

Il percorso del “Lombardia” 2017

«Ogni questione è stata chiarita: possiamo confermare che è tutto a posto sia per il Giro di Lombardia, sia per la Gran Fondo». Parole di Marco Galli, assessore allo Sport, ieri a Palazzo Cernezzi, in occasione dell’incontro convocato per fare il punto sull’organizzazione dei due grandi eventi ciclistici di sabato 7 e domenica 8 sulle rive del Lario.
Una riunione il cui scopo era parlare della logistica e degli eventi collegati alla gara, ma che alla fine ha avuto al centro dell’attenzione l’impatto della Gran Fondo sulla città.
Nei giorni scorsi, come aveva scritto il “Corriere di Como”, in Prefettura il tema era stato al centro di un lungo meeting, in cui erano emerse una serie di problematiche relative al traffico e all’impatto di una così importante manifestazione – sono attesi circa 2mila amatori – rispetto alla città.
Questioni – come ha appunto annunciato Galli – risolte ieri mattina con un confronto tra rappresentanti delle istituzioni, forze dell’ordine e di Rcs Sport, che organizza la Gran Fondo, al pari del Giro di Lombardia.
Di fatto sono stati messi dei correttivi nella parte finale che consentiranno di avere minori ripercussioni rispetto al traffico di una domenica in cui è in programma anche la partita del Como, che alle 15 allo stadio Sinigaglia attende il Seregno.
La Gran Fondo prenderà il via al mattino presto alle 7.30 da piazza Cavour e i ciclisti avranno al massimo sette ore di tempo per raggiungere il traguardo, sempre nel “salotto” della città. Nel loro tracciato percorreranno anche Colle del Ghisallo (dove arriveranno anche due gare giovanili delle categorie Juniores ed Allievi) e Muro di Sormano. «C’è stata collaborazione da parte di tutti per superare ogni problema – ha aggiunto Galli – Ora il nostro impegno è fare di tutto sul fronte dell’informazione per avvisare le persone, i turisti, gli utenti delle strade, per cercare di ridurre al minimo i disagi».

La partenza del Giro di Lombardia 2016 da Como (foto Ansa/Peri/Rcs)

Paolo Frigerio, di CentoCantù, che cura l’organizzazione locale in collaborazione con Rcs, ha invece fatto il punto sul Giro di Lombardia, in calendario sabato 7 ottobre, con arrivo in centro città previsto fra le 16 e le 17. «I primi mezzi della Rai saranno in città giovedì sera – ha detto – mentre i lavori per montare transenne e tribune nella zona dell’arrivo partiranno nella notte fra venerdì e sabato, con interruzioni nei momenti di maggiore traffico. Tutto andrà fatto con buonsenso».
A Palazzo Terragni, messo a disposizione dalla guardia di finanza, saranno poste la sala per stampa e fotografi e quella per la conferenza finale del vincitore.
Un sabato che si chiuderà alle 18.30 allo Yacht Club con l’assegnazione del Premio Vincenzo Torriani, dedicato allo storico patron delle corse ciclistiche italiane con ingresso ad inviti e anche per il pubblico, fino ad esaurimento dei posti.
Massimo Moscardi

Il Premio Torriani ritorna a Como. La consegna alla fine del “Lombardia”

29 Settembre 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto