Girone di Coppa Italia a Muggiò. Test per il campionato di serie A

alt

Pallanuoto – La Como Nuoto in piscina

Prima fase di Coppa Italia, oggi e domani, alla piscina olimpica di Muggiò, con un test probante per la Como Nuoto, neopromossa in serie A di pallanuoto, a una settimana dalla partita d’esordio in campionato contro il Brescia.
La formazione di coach Stefano Piccardo in questa nuova stagione non vuole lasciare nulla di intentato e, anche se riuscire a galleggiare nella massima serie non sarà facile, c’è tutta la voglia di misurarsi alla pari con ogni

avversario e di non fare da comparsa.
Dunque la Coppa Italia è una opportunità per fare il punto della situazione e per consentire ai biancoazzurri di confrontarsi con avversari tosti prima che la serie A parta.
Il programma del girone B, quello che si disputa, appunto, a Muggiò, prevede oggi la prima giornata. Alle 16.30 si gioca Como Nuoto-Nervi, seguita da Promogest-Savona. Si prosegue domani alle 9.30 con Nervi-Promogest e alle 11 con Savona-Como. La chiusura nel pomeriggio con Promogest-Como (ore 16) e Nervi-Savona (17.30). Passano il turno le prime due meglio piazzate nella classifica finale.
Ma la priorità rimane comunque il campionato di A, dove la Como Nuoto è giunta al termine di una stagione 2013 trionfale in A2, con la vittoria ai playoff nella finalissima contro il Catania.
«Sicuramente tra la serie A2 e A1 i cambiamenti sono molti – spiega il capitano Francesco Gaffuri – dal punto di vista tattico, tecnico e della velocità. Senza dimenticare l’impatto fisico».
«Finora non abbiamo potuto fare troppi test contro squadre di categoria – aggiunge Gaffuri – e quindi questa Coppa Italia per noi è importante. Sicuramente posso dire che questo è un bel gruppo, con la base dell’anno scorso, con buoni stranieri e innesti importanti di gente d’esperienza».
L’obiettivo? «Sicuramente la salvezza – conclude il capitano – Poi se arriverà qualcos’altro di positivo sarà in più».
Motivazioni importanti anche per Marko Jelaca, croato, 31 anni, classe 1982, che in Italia ha già giocato qualche anno fa a Brescia e che è stato l’ultimo colpo di mercato del club biancoazzurro. «Tutti mi hanno parlato bene di questa società – spiega – che penso abbia impostato un buon progetto. Il gruppo mi piace e vedo che tutti sono molto carichi. Il nostro obiettivo? Al pari degli altri non posso che rispondere “la salvezza”. Ottenerla sarebbe un bel risultato, per poi pensare a far rimanere questo club in A in pianta stabile».
Il croato sarà sicuramente un punto di riferimento della squadra; e subito, da leader, invita a non avere paura, anche se il calendario del campionato inizialmente metterà di fronte alla Como Nuoto tutte le formazioni più forti. «Cominceremo con una serie di sfide difficili – conclude Marko – ma per noi saranno un occasione per mostrare carattere. Ce la dovremo giocare con chiunque e dare sempre il 100% cercando di arrivare motivati, poi, agli incontri con formazioni alla nostra portata».

Massimo Moscardi

Nella foto:
Alla presentazione
Da sinistra, il nuovo straniero, il croato Marco Jelaca, il dirigente Marco Flutti e Francesco Gaffuri, capitano della Como Nuoto. Oggi e domani i biancoazzurri sono impegnati in Coppa Italia nella piscina di Muggiò

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.