Gironico si affida al sorriso di Gesù Bambino

la regia di espansione tv

Spiritualità cristiana, torna domenica la messa trasmessa su Espansione Tv, tasto 19 del digitale terrestre. Il rito a partire dalle 10 sarà celebrato in diretta, presieduto dal sacerdote don Gerardo Bernasconi nella chiesa dei santi Nazaro e Celso di Gironico, frazione del comune di Colverde.
E avverrà in una ricorrenza speciale per la comunità, la festa di Gesù Bambino o del “Bambin da Gironich”. La messa sul digitale terrestre su Espansione Tv è una iniziativa pensata soprattutto per anziani, malati e per chiunque non possa assistere ai riti presso la propria parrocchia, un servizio sociale importante in tempi di emergenza sanitaria come quelli di oggi.
La parrocchia, dedicata ai santi Nazario e Celso di Gironico, dove le prime presenze cristiane datano dall’ottavo secolo, fu fondata nel 1455 con l’appoggio della famiglia Rusca che ottenne per questo il diritto di nomina del parroco.
La chiesa fu consacrata il 29 settembre 1775. Di grande importanza come detto è per la comunità la Festa di Gesù Bambino che si tiene la seconda domenica dopo l’Epifania e che richiama centinaia di fedeli anche dai paesi vicini per la processione che si tiene per le vie del paese nel pomeriggio.
«Quest’anno la processione solenne con la statua di Gesù Bambino che in passato ha coinvolto anche tremila persone non potrà avere luogo – dice il parroco don Gerardo Bernasconi – speriamo naturalmente di poter riprendere la tradizione l’anno prossimo. Domenica ci saranno comunque vari momenti di preghiera. Dopo la messa delle 10, per la quale ringrazio sentitamente Espansione Tv, grazie al cui apporto arriviamo direttamente nelle case dei fedeli, nel rispetto di tutte le norme vigenti e cioè con debiti distanziamenti e mascherine abbiamo fissato il canto del Vespro alle 16, in seguito al quale uscirò sul sagrato della chiesa per impartire con alcuni chierichetti la solenne benedizione verso le frazioni di Gironico e con un pensiero speciale rivolto a chiunque si trovi in condizioni di sofferenza, per il Covid-19 e per altre malattie, nei nostri ospedali e nelle case di cura del territorio. Una tradizione anche questa che ora assume un significato di particolare intensità. Questa settimana a Gironico siamo stati toccati nel profondo, sono morti nella stesso giorno due coniugi, uno dei quali malato di Covid. Anche nella nostra piccola comunità dobbiamo ogni giorno combattere il virus e per questo ci affidiamo al sorriso di Gesù, un Dio bambino dallo sguardo semplice e buono che invita alla cura, alla serenità e alla sincerità. Per questo a Gironico si usa dire che la festa di domenica è vissuta come un “secondo Natale”».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.