Gli antichi mestieri lariani in un libro a Uggiate

Tra gli “Under 30” del premio letterario “Città di Como”  la scorsa estate  ha vinto Camilla Ambrosoli con il volume “Con le mani e con il cuore. Antichi mestieri del Lago di Como” (Editoriale Lariana, 2015), una ricerca rigorosa che valorizza la dignità del lavoro e mette in luce le radici identitarie di un territorio attraverso le sue più tipiche e antiche professionalità. Il libro verrà presentato venerdì alle 21 alla “Meridiana” in via Garibaldi 14 a Uggiate Trevano nell’ambito del ciclo “Scrittori di frontiera”. Ingresso libero. Saper fare bene le cose: una regola di vita semplice e rigorosa che ha consentito lo sviluppo di tecniche raffinatissime e la nascita della conoscenza scientifica moderna.

Ce lo insegna il sociologo Usa Richard Sennett in un libro ormai classico del 2008, L’uomo artigiano, e lo ribadisce per forza d’immagini che valgono più di mille parole la giovane fotografa comasca Camilla Ambrosoli, nel suo nuovo libro pubblicato dall’Editoriale Lariana Con le mani e con il cuore. Con brevi testi in italiano e in inglese, e soprattutto con immagini che raccontano la pazienza e l’abilità certosina di tanti maestri del Lario che abbinano conoscenza materiale e abilità manuale, il libro ci insegna quanto alla fine arte e artigianato, creazione e applicazione possano viaggiare insieme.

È soprattutto questo racconto in dieci tappe, viaggio in laboratori dalle radici che si perdono nella notte dei tempi, un omaggio ai mestieri antichi che hanno incarnato l’arte del fare tipica del territorio lombardo, quella che bada al sodo e al contenuto ma sa anche attingere vette di bellezza. Ad esempio l’antica pratica della scagliola, il “marmo dei poveri” che è una cifra identitaria della Valle Intelvi, o l’arte dei mascherai di Schignano, o ancora quella dei forgiatori di forbici nel piccolo borgo di Premana nel Lecchese.  Camilla Ambrosoli ha studiato alla Naba (Nuova Accademia di Belle Arti) di Milano e si è diplomata in fotografia all’Accademia di Brera nel 2012. Ha lavorato a Milano e a Londra.

Articoli correlati