Gli autobus urbani di Asf abbracciano la tecnologia

altQuella della tecnologia applicata ai mezzi di trasporto è ormai una realtà. Asf Autolinee, la società di trasporto pubblico di Como e provincia, ha investito oltre 300mila euro nella modernizzazione dei servizi. Tante le novità a partire dai QRcode posti in via sperimentale su tutte le fermate della linea 1 e che, entro fine anno, verranno estesi a tutte le circa 350 fermate urbane.
A cosa servono? Se l’autobus in arrivo è dotato di Dst (Driving style tools), un sistema di localizzazione Gps che consente di mappare e individuare il percorso del bus, sarà possibile, attraverso lo smartphone, visualizzare gli orari e gli eventuali ritardi in tempo reale senza chiedersi in continuazione “ma quando passa?”.
Un servizio attento soprattutto ai disabili.

«I QRcode – spiegano da Asf Autolinee – sono posizionati in modo da favorire i non vedenti che utilizzano un dispositivo vocale e presto verrà lanciata un’applicazione mobile per tutti i dispositivi».
Installati a novembre, i Dst, che favoriscono anche una guida ecologica riducendo il consumo di carburante e le emissioni di inquinanti nell’aria, sono ora presenti su oltre il 75% della flotta pari a 281 mezzi ma, assicurano sempre da Asf, entro la fine dell’anno tutti gli autobus ne avranno uno bordo.
Quello dell’avanzamento tecnologico dei mezzi pubblici di trasporto di Como e provincia, è un percorso cominciato a novembre scorso con l’installazione di quattro paline intelligenti nelle fermate di Camerlata e piazza Vittoria.
Le paline informative sono dispositivi elettronici dotati di display dall’alta visibilità che forniscono informazioni previsionali sull’orario del primo autobus in transito dalla fermata e le relative destinazioni, fino a un massimo di cinque linee.
Inoltre, nonostante siano già presenti sul 25% della flotta, entro la fine dell’anno tutti i bus saranno dotati di “indicatori luminosi di prossima fermata” in modo da facilitare i turisti e chiunque si trovi per la prima volta su una determinata linea ed è quindi costretto a chiedere a destra e a manca «scusi, lei sa dirmi dove devo scendere?»

Enrica Corselli

Nella foto:
Le fermate degli autobus di Asf verranno tutte dotate di QRcode (foto Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.