Golf: il crollo di Spieth, campione caduto nell’anonimato

N.1 nel 2015 è ora fuori da Top 50: rischia Giochi e Ryder '20

(ANSA) – ROMA, 28 GEN – Ha guidato il ranking mondiale per un totale di 26 settimane, poi ha conosciuto la crisi senza più ritrovare la luce in fondo al tunnel. Continua il momento no di Jordan Spieth, player americano che, per la prima volta dal 2013, è scivolato fuori dalla Top 50. Il 26enne di Dallas è ora 51/o (2.2692 punti) e rischia di saltare due appuntamenti clou del 2020 come le Olimpiadi di Tokyo e la Ryder Cup del Wisconsin. Professionista dal 2012, nel 2015 ha vinto due Major: il Masters e lo Us Open, collezionando anche una medaglia d’argento al PGA Championship (che gli ha permesso di salire sul trono mondiale) e trionfando nella FedEx Cup. Quindi un’altra vittoria in un torneo del Grande Slam, l’Open Championship, nel 2017. Poi il crollo. Dal Masters 2018 solo una Top 5 e tanti brutti risultati da parte di un campione che sembra aver smarrito il suo talento cristallino. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.