Golf: Open d’Italia, Paratore guida la spedizione azzurra

In Lombardia assente "Chicco" Molinari. C'è Manassero

(ANSA) – POZZOLENGO (BRESCIA), 13 OTT – Dopo aver trionfato al British Masters e chiuso al settimo posto il BMW PGA Championship, da molti considerato come una sorta di "quinto" Major del golf maschile, Renato Paratore sarà il giocatore azzurro più atteso all’Open d’Italia di golf. Non ci sarà invece Francesco Molinari, vincitore del torneo nel 2006 e nel 2016. Tornato in gara – dopo 7 mesi di assenza – allo Shriners Hospitals for Children Open (PGA Tour) la scorsa settimana, il campione torinese s’è da poco trasferito negli Stati Uniti e da lì, sul massimo circuito di golf americano, proverà a tornare sui livelli show del 2018. La 77esima edizione dell’Open d’Italia, presentata oggi allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (Brescia), vedrà in campo tanti golfisti di punta del green tricolore. Paratore, che vanta tre Top 10 stagionali, sarà affiancato in campo da Guido Migliozzi – con lui s’è trasferito a Dubai proprio prima del lockdown – e Nino Bertasio, bresciano d’adozione. Nel field, tra gli altri, pure Matteo Manassero – presente oggi allo Chervò GC San Vigilio e a cui Franco Chimenti, numero 1 della Federazione Italiana Golf e vicepresidente vicario del Coni, ha riservato la prima wild card -, Edoardo Molinari, Francesco Laporta e Lorenzo Gagli. E ancora: Lorenzo Scalise, Aron Zemmer, Enrico Di Nitto, Giulio Castagnara e Stefano Mazzoli. Questi gli azzurri più attesi in Lombardia che, per la 41esima volta nella sua storia, ospiterà la competizione. Ma l’Open d’Italia potrebbe rappresentare anche un trampolino di lancio per il giovane amateur Andrea Romano. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.