Grande ciclismo a Como,  scattano le prime limitazioni  per “Lombardia” e “Gran Fondo”
Città, Sport, Territorio

Grande ciclismo a Como, scattano le prime limitazioni per “Lombardia” e “Gran Fondo”

“Il Lombardia” e l’omonima “Gran Fondo”, in calendario il prossimo fine settimana, faranno di Como la capitale del ciclismo mondiale. Eventi organizzati da Rcs Sport che daranno visibilità al territorio e incrementeranno i flussi turistici.
Nelle prossime ore scattano i primi provvedimenti viabilistici legati alle due competizioni.
Traffico e parcheggi vietati dalle 5 di domani mattina fino alle 24 del 14 ottobre, lungo viale Vittorio Veneto (da intersezione in viale Rosselli fino al Monumento ai Caduti), largo Borgonovo (compresa l’area di sosta dei bus turistici), viale Puecher, viale Masia (lato stadio Sinigaglia). Sono ovviamente esclusi i mezzi dei partecipanti alle due gare ciclistiche.
Sempre domani, dal primo pomeriggio sarà chiusa sul lungolago la parte riservata ai pullman; gli autobus urbani saranno deviati su percorsi alternativi le altre due corsie di marcia (direzione da piazza Matteotti a via Cavallotti) resteranno percorribili fino alle 22. Poi sarà chiusura totale per installare le strutture, non oltre le 7 del mattino di sabato (giorno del Lombardia dei Professionisti), quando la circolazione sarà ammessa in una corsia di marcia per far defluire il traffico e agevolare l’entrata e l’uscita dalle scuole.
Alle 13.30 il lungolago sarà di nuovo completamente chiuso; riaprirà dopo lo smontaggio delle strutture nella zona dell’arrivo, previsto nella tarda serata.
La gara toccherà tutto il centro città con arrivo previsto verso le 16 dalla Lariana, con la salita verso Civiglio e passaggio dalla frazione verso le 16.20. Poi la discesa in convalle, con viale Innocenzo, via Bixio, la scalata a Monte Olimpino e la volata verso piazza Cavour, dove ci sarà l’arrivo (a seconda dell’andatura fra 16.35 e 17.20). In tutte le strade la chiusura sarà, a seconda delle esigenze, fra i 30 e i 45 minuti prima del passaggio della corsa.
Dalle 15 di sabato fino alla riapertura del lungolago è inoltre istituito il divieto di transito veicolare lungo via Grossi (da viale Lecco a via Dante) e via Sacco, oltre al divieto di svolta per i veicoli provenienti da via Sauro e via Bertinelli in direzione di viale Lecco (chiusura del passaggio a livello antistante Palazzo Cernezzi).
Domenica alle 7.30, poi, scatta la Gran Fondo, con 1.500 iscritti. Di fatto il percorso sarà chiuso per tutelare il gruppo dei primi concorrenti, che sono in gara, come avviene in una normale corsa. Chi rimarrà dietro, dopo la vettura “fine corsa” dovrà inserirsi nella viabilità ordinaria seguendo il Codice della Strada.
Per la partenza il traffico sarà fermato in città, verso le 7.30, nelle vie Vittorio Veneto, Rosselli, Masia, Recchi, Innocenzo XI, Giulio Cesare, Ambrosoli, Castelnuovo e provinciale per Lecco. Altro blocco verso le 10 sulla direttrice via Torno-Civiglio sempre per il transito dei primi. Il traguardo sarà posto in piazza V° Alpini, con parcheggio vietato dalle 5 alle 21 di domenica. Niente sosta, sempre domenica, dalle 8 a fine corsa in piazza Matteotti e in via Leopardi.

11 Ott 2018

Info Autore

Massimo Moscardi

mmoscardi mmoscardi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto