Grande festa della poesia con l’attore Ballerini

© | . Como 2 aprile 2010, Villa Olmo, prove spettacolo per mostra Rubens, Marco Ballerini.

Marco Ballerini è un poliedrico attore e docente di recitazione comasco. Di recente al Teatro Sant’Andrea di Brunate ha festeggiato vent’anni di laboratorio teatrale con le classi della primaria portando in scena un capolavoro della letteratura del Novecento per i giovani ossia La storia infinita di Michael Ende, poi diventato anche un film di successo. Da qualche anno tiene un analogo laboratorio a Pellio Intelvi e sempre con la primaria.
Le performance dell’attore lariano sono sempre irresistibili e da non perdere. La promessa di Marco Ballerini è sempre di ubriacare letteralmente il pubblico di parole. Spesso il suo recitare è incentrato sul gioco della parola, sia essa colta o popolare-dialettale, poetica o teatrale. Gioca molto sul suono e sul senso della frase.
Nello spettacolo rientrano così allo stesso modo la parola giocata di Petrolini e la letteratura raffinata di Manzoni e Leopardi, monologhi tratti dal teatro di Pirandello e le involute trame barocche della poesia cinquecentesca.
Stavolta l’attore, che ama profondamente la scrittura in versi, si permette nel titolo del suo nuovo recital di dire “Che palle la poesia” affermando apertamente quello che molti pensano e ribadendo il topos drammaturgico shakespeariano del “fool”, il buffone di corte, l’unico che si permette di dire le cose come stanno ai regnanti.
Ballerini rivestirà ancora una volta i panni del mattatore il 21 marzo, giornata mondiale Unesco della poesia, alla biblioteca “Confalonieri” di Costa Magnaga alle 20.45, proponendo un monologo con un collage di brani degli autori che più ama, una lunghissima carrellata dal XIII secolo a oggi, passando per l’amato Petrolini, Ernesto Regazzoni e Stefano Benni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.