Grande Guerra, il Tribunale di Milano rende omaggio agli avvocati comaschi
Cultura e spettacoli, Eventi

Grande Guerra, il Tribunale di Milano rende omaggio agli avvocati comaschi

Nel capoluogo lombardo, omaggio a tre caduti lariani nel centenario della Grande Guerra. Fino al 31 ottobre si può visitare, nel Tribunale di Milano, una mostra sui membri dell’Ordine degli Avvocati morti da eroi di guerra. Tra questi, anche tre comaschi. Si tratta di Giovanni Battista Boldorini, sottotenente di complemento degli Alpini, nato nel 1887 a Cantù e morto il 28 settembre 1915 nel settore di Tolmino per le ferite riportate in combattimento.
Accanto a lui nella mostra il visitatore lariano può accostare nel commosso ricordo dei caduti in quella “inutile strage” la foto di Antonio Meroni, sottotenente di Milizia territoriale nei mitraglieri, nato il 1° novembre 1889 a Erba Incino e morto il 12 ottobre 1916 sul Carso, in combattimento.
L’ultimo avvocato comasco presente in mostra è Francesco Monti, decorato di una medaglia d’argento al valor militare, sottotenente di complemento degli Alpini, nato l’11 ottobre 1893 a Milano e legato con la famiglia a Caslino d’Erba. Morì il 4 agosto 1915. Ferito gravemente in combattimento sul Monte Lemez, rimase per 15 ore sotto le postazioni nemiche finché si trascinò da solo alle linee italiane. Morì all’Ospedale Maggiore di Milano.
La mostra è curata dall’avvocato Andrea Benzi ed è stata coordinata ed allestita dalla comasca Donatella Cervi, nota anche come autrice di cortometraggi e pellicole cinematografiche. L’ultimo, in ordine di tempo, è “Cento milioni di bracciate”, la storia del Caimano del Lario, alias Leo Callone, film recentemente premiato al festival di Overtime di Macerata come Miglior Sceneggiatura.
Organizza la mostra l’Associazione Nazionale Volontari di Guerra, nata attraverso l’azione spontanea di primi nuclei di reduci Volontari della Grande Guerra, a Roma, Firenze, Milano fin dal 1919.
Si costituì in forma istituzionale nel 1924, mutò il nome negli anni ’30 in Legione Volontari d’Italia “Giulio Cesare” e, superati gli eventi bellici che, dopo l’8 settembre 1943, stavano per sancirne il definitivo affossamento, riprese la propria vita associativa al termine degli anni Quaranta. Essa annovera nel suo Albo della Gloria, 610 Medaglie d’Oro al Valor Militare.

26 ottobre 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto