Grandi firme al Teatro di Chiasso

alt Presentata la stagione 2014-2015
Inizio il 3 ottobre con lo show “Sing in Swing” di Massimo Lopez
(m.prat.) La stagione 2014-2015 del Teatro di Chiasso sarà ispirata al mito. La sua personificazione, con arcaiche rielaborazioni, ripetizioni e formalizzazioni, è accreditata come una delle teorie che hanno portato alla nascita del genere teatrale, ed è quasi certamente attraverso questo processo che è nata la forma drammatica. Trasformazione, trasfigurazione, parafrasi, variazione, sono solo alcuni dei leit-motiv che andranno a contaminare tutta la nuova stagione del Centro Culturale e che

ricondurranno non solo alle origini del teatro, ma anche dentro quei linguaggi artistici che nel corso dei secoli hanno cercato di interagire con esso.
Ma quali saranno le trasformazioni del mito all’interno del nuovo cartellone proposto dal sempre attivo teatro diretto dal comasco Armando Calvia? Molte e varie, poiché riconducibili a tutto ciò che è la condizione umana e alle sue relazioni con il mondo circostante. Saranno trasformazioni affini alle tematiche argomentanti e descrittive del mito come il piacere, il potere e il dovere, e che troveranno spazio e ulteriori declinazioni all’interno di un percorso teatrale articolato e vario.
Vediamo quindi di entrare nel dettaglio degli spettacoli che debutteranno, come consuetudine, con il Galà di Chiasso il 3 ottobre e lo show “Sing in Swing” di Massimo Lopez.
Sabato 18 ottobre si partirà ufficialmente con il pop di Noemi, una delle rivelazioni canore degli ultimi anni, nonché giudice di The Voice, che presenterà il suo recente album “Made in London”.
Il vero e proprio avvio della stagione teatrale avverrà, invece, il 22 ottobre con lo spettacolo “Tres”, commedia brillante di Juan Carlos Rubio interpretata da Anna Galiena, Marina Massironi, Amanda Sandrelli, Sergio Muniz, per la regia di Chiara Noschese.
Il 15 novembre palco al rock della Pfm che darà grande spazio in scaletta anche alle canzoni di Fabrizio De Andrè, con il quale la band di Mussida e Di Cioccio fu protagonista di grandi tour negli anni ’70.
Il 18 novembre il “Don Giovanni” di Molière diretto e interpretato da Alessandro Preziosi, mentre il 5 dicembre Beppe Fiorello riporterà in scena l’indimenticabile musica di Domenico Modugno.
Il nuovo anno al Teatro di Chiasso ripartirà l’8 gennaio da “Sogni di una notte di mezza sbornia” di Eduardo De Filippo con Luca De Filippo per la regia di Armando Pugliese; il 18 gennaio cantanti e orchestra As.Li.Co per l’“Elisir d’amore” di Donizzetti; il 30 gennaio Enrico Bertolino porterà in Canton Ticino “Casta Away- La tempesta imperfetta”.
A febbraio ci sarà l’ormai storica tre giorni jazz, il 5, 6 e 7, con anteprima il 31 gennaio al Sociale, il 21 i balli della Parsons Dance Company, il 27 “Lavori in corso” con i comici Ale e Franz. Infine, da segnalare a marzo il 6 “Signori? Le Patè de la maison” con Sabrina Ferilli e Maurizio Micheli, il 15 “In fin la meraviglia”, ovvero il barocco in arte e musica con Vittorio Sgarbi e Alessio Bidoli, il 22 “Decamerone vizi, virtù, passioni” con Stefano Accorsi e il 29 il tagliente “Maurizio Battista Show”.

Nella foto:
Ospiti in Ticino
A sinistra Noemi canterà sabato 18 ottobre

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.