Sport

Grandi nomi al “Lombardia”. C’è l’iridato Kwiatkowski

altIl campione del mondo alla corsa che partirà da Como
Il campione del mondo, il polacco Michal Kwiatkowski, apre l’elenco dei grandi nomi che si preparano ad affrontare, domenica prossima, il Giro di Lombardia.
La “classica” corsa in linea che chiude la stagione ciclistica, come è noto, torna a Como. Domenica, infatti, la gara prenderà il via verso le ore 10 dai Portici Plinio con una sfilata di campioni delle due ruote che attraverserà il centro storico della città, da via Vittorio Emanuele fino a Porta Torre, per poi salire a Camerlata

dove inizierà il suo percorso ufficiale.
E, come sempre, ci saranno i migliori nomi del pedale mondiale, con un’unica assenza di rilievo, quella di Vincenzo Nibali, vincitore del Tour de France 2014.
La maglia gialla, infatti, sarà impegnata in contemporanea al Tour of Almaty, in Kazakistan, il Paese della sua squadra, la Astana. Una gara a cui i dirigenti del team tengono molto e, perciò, Nibali, è stato costretto a optare per la competizione nel Paese della ex Unione Sovietica.
Ma i nomi di rilievo del panorama mondiale non mancheranno per quella che si annuncia come una gara spettacolare. Doveroso sottolineare che gli organizzatori di Rcs Sport hanno già predisposto un elenco iscritti, che sarà comunque differente dall’elenco partenti. Quindi qualcosa potrebbe cambiare nelle ore che da qui porteranno alla partenza di domenica.
Di Michal Kwiatkowski si è già detto. Non mancherà nemmeno il suo predecessore, il portoghese Rui Costa, che si laureò campione del mondo a Firenze nel 2013.
Sul fronte degli italiani è molto atteso Fabio Aru, grande speranza del ciclismo tricolore. Ci sarà anche Damiano Cunego, tre volte trionfatore, in anni recenti, sul traguardo di piazza Cavour sul lungolago.
A proposito di ex vincitori della “classica”, non mancherà il vincitore delle ultime due edizioni, lo spagnolo Joaquim Rodríguez. Altro grande nome, il belga Philippe Gilbert, l’ultimo a chiudere primo sul traguardo di Como, nel 2009 e nel 2010, prima che l’arrivo venisse spostato a Lecco.
Due “papabili” per il successo finale arrivano dalla Spagna e sono Alberto Contador e Alejandro Valverde Belmonte.
La partenza sarà dunque da Como, mentre l’arrivo è fissato a Bergamo dopo 254 chilometri. Confermata la scalata del Colle del Ghisallo, nella parte iniziale, mentre per questa edizione non è stato inserito il terribile Muro di Sormano (che sarà quasi certamente riproposto l’anno prossimo, quando l’arrivo sarà di nuovo nella nostra città).
Dopo la partenza (sfilata dai Portici Plinio, il via ufficiale in Napoleona), i concorrenti passeranno da Cantù, Alzate Brianza, Erba, Canzo, Valbrona, Onno, Bellagio, Guello per poi salire verso il Colle del Ghisallo. Poi il transito da Asso, Eupilio e Pusiano, con la corsa che si sposterà prima nel Lecchese e poi nella provincia di Bergamo, con il finale nella città orobica.
Prima del traguardo i corridori scaleranno i colli Galli (763 metri), Ganda (1.060), Bracca (600) e Berbenno (695). L’arrivo sarà a Bergamo Alta.

Massimo Moscardi

Nella foto:
Il campione del mondo, il polacco Michal Kwiatkowski, parteciperà al “Lombardia” di domenica prossima (foto OPQS/Tim De Waele)
1 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto