Grave Valerio Massimo Manfredi: sequestrata caldaia

In appartamento vicino. Ancora grave anche scrittrice Prenner

(ANSA) – ROMA, 12 FEB – Sequestrata la caldaia dell’appartamento attiguo a quello dello scrittore Valerio Massimo Manfredi ieri sera trovato esanime nella sua casa di Roma assieme alla scrittrice e professoressa Antonella Prenner. Il malore dei due scrittori, ancora in gravi condizioni, potrebbe essere imputato ad una fuga di monossido di carbonio. Verranno effettuati accertamenti da parte dei pompieri sulla caldaia dell’appartamento attiguo. Sulla vicenda indagano anche gli investigatori del commissariato Trastevere. La Procura di Roma attende una prima informativa dalle forze dell’ordine per procedere alla formale apertura di un fascicolo di indagine. Sarebbero stazionarie le condizioni di Valerio Massimo Manfredi, ricoverato in prognosi riservata, nel reparto di terapia intensiva, all’ospedale di Grosseto dove è stato trasferito ieri sera da Roma per intossicazione da monossido di carbonio. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.