Grosseto, Giorgi all’esordio stagionale. Domenica la “prima” del 2020 per la marciatrice comasca

Anna Eleonora Giorgi (foto Colombo/Fidal)

«Non vedo l’ora di esordire». Domenica prossima per la marciatrice comasca Anna Eleonora Giorgi è in calendario il primo appuntamento della stagione 2020. Un anno in cui le attese sono altissime per il bronzo iridato 2019, visto che su Giorgi sono riposte le speranze di una nuova medaglia alle Olimpiadi di Tokyo. Il programma di avvicinamento dell’atleta ai Giochi prevede come primo passo la gara di domenica a Grosseto.
La gara nella città toscana sarà sulla distanza di 35 chilometri in occasione della prima prova dei Campionati di società di marcia. Il debutto ha deciso di concedere il bis rispetto allo scorso anno quando la cabiatese iniziò con una prova sulla stessa distanza a San Giorgio di Gioiosa Marea, concludendo con il riscontro cronometrico di 2h45’21’’. «Più o meno vorrei ripetermi su questi tempi, anche se la preparazione è iniziata più tardi rispetto allo scorso anno – ha dichiarato Anna Eleonora – Il piano per questa prima gara è impostare un ritmo più tranquillo nei primi venticinque chilometri e poi andar via in progressione negli ultimi dieci».
La marciatrice – nominata atleta dell’anno 2019 nel sondaggio promosso dalla Federazione tra addetti ai lavori e appassionati – ha già fissato i successivi appuntamenti. «Poi proseguirò con un paio di 20 chilometri, una da disputare nel mese di marzo, a Bergamo oppure a Lugano, e un’altra ad aprile, probabilmente nell’incontro internazionale di Podebrady, in Repubblica Ceca. Quindi la 50 chilometri ai Mondiali a squadre di Minsk, in Bielorussia, a inizio maggio: potrebbe essere la mia ultima uscita su questa distanza, quindi vorrei abbattere il muro delle quattro ore, o almeno avvicinarlo. E invece alle Olimpiadi la speranza è di essere tra le migliori».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.