Gruppo Olimpico di canottaggio, interrotto il raduno di Sabaudia. Tornano a casa i lariani

Sara Bertolasi

Gli azzurri del canottaggio lasciano Sabaudia e tornano nelle rispettive sedi.
La Federazione ha infatti deciso di interrompere il raduno del Gruppo Olimpico, che doveva terminare domenica scorsa e che poi era stato trasformato in permanente.
Lasciano quindi la località in provincia di Latina anche i comaschi Aisha Rocek (Carabinieri-Lario), Elisa Mondelli (Moltrasio), Sara Bertolasi (consigliere della Lario tesserata per Milano), Giorgia Pelacchi (Fiamme Rosse-Lario) e Pietro Ruta (Fiamme Oro).
La decisione del “rompete le righe” è stata presa dal presidente della Federazione Italiana Canottaggio, Giuseppe Abbagnale, anche in considerazione dell’annullamento da parte della Federazione internazionale di tutte le prove di qualificazione olimpiche e paralimpiche e di quasi tutte le manifestazioni internazionali in calendario sino ai Giochi di Tokyo.
Il rientro degli atleti, dei tecnici (compreso il comasco Stefano Fraquelli) e del personale sanitario al seguito della nazionale, è previsto a partire dalla mattina di oggi.
Una decisione presa anche dopo un ulteriore confronto con il medico federale, Antonio Spataro, dopo il riscontro di un caso di positività al virus Covid-19 nella zona di Sabaudia.
«La Federazione continuerà a seguire l’evolversi della situazione e se le condizioni sanitarie e normative del momento lo permetteranno, si rivaluterà la possibilità di richiamare in raduno tutto lo staff e gli atleti», ha scritto il presidente Giuseppe Abbagnale nella lettera rivolta alle società degli atleti azzurri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.