Guanella santo, pronto il calendario

Al via la preparazione al grande evento
Dopo la canonizzazione in Vaticano, festa in piazza Farnese a Roma
Il Santuario del Sacro Cuore di Como in via Grossi è vestito a festa: è partito il mese di preparazione alla canonizzazione del beato don Luigi Guanella. Sarà proclamato santo da Benedetto XVI, in San Pietro, il 23 ottobre. Intanto l’urna che contiene le spoglie del religioso è venerata dai fedeli in santuario. Rimossa dalla cappella che di solito la ospita, è stata portata davanti all’altare maggiore. Ieri mattina è stata celebrata una messa dal superiore generale dei Guanelliani, padre Alfonso Crippa.
Intanto è noto il programma ufficiale della canonizzazione di Guanella in Vaticano. Il calendario partirà già il 21 ottobre. Dalle 10 alle 19 ci sarà l’assemblea del Movimento Laicale Guanelliano nella “Domus Urbis”, poi alle 21, nella Basilica di San Giuseppe al Trionfale, fondata dallo stesso don Guanella, ci sarà una serata con i “Cantautori guanelliani” e il “Coro Nivalis”.
Il giorno dopo, dalle 16.30 alle 18.30, nella Basilica di San Paolo Fuori le Mura ci saranno la presentazione del nuovo santo comasco e una veglia di preghiera. Domenica 23 ottobre, il grande giorno: alle 10, in piazza San Pietro ci sarà la canonizzazione presideduta da Benedetto XVI. A seguire, alle 16.30, la festa “laica” dei guanelliani in piazza Farnese.
Lunedì 24 ottobre, nel giorno della festa liturgica di san Guanella, una solenne concelebrazione liturgica in San Pietro, dalle 10, sarà presieduta dal cardinal Tarcisio Bertone, segretario di Stato del Vaticano, con il rinnovo delle promesse delle Figlie di Santa Maria della Provvidenza e dei Servi della Carità, ossia le religiose e i religiosi dell’Opera don Guanella. Alle 16, nella Basilica di San Giuseppe al Trionfale, ci saranno le professioni perpetue delle Figlie di Santa Maria della Provvidenza. In questo caso il rito sarà presieduto dal vescovo di Como, Diego Coletti. Infine, dal 25 al 27 ottobre, un pellegrinaggio a Como delle comunità guanelliane del mondo attese a Roma.

Nella foto:
La solenne celebrazione di ieri mattina presieduta dal superiore generale dei Guanelliani, padre Alfonso Crippa (Villa)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.