Guardia di finanza, sequestrate quattro slot

Guardia di finanza

La guardia di finanza di Como ha sequestrato quattro slot machine irregolari, sanzionato i responsabili e denunciato uno dei gestori per mancata esposizione della tabella dei giochi d’azzardo vietati. L’intervento in due locali a Laglio e Ponte Lambro. Le fiamme gialle hanno prima rilevato la mancata esposizione della tabella dei giochi d’azzardo vietati e hanno sequestrato un apparecchio da gioco. In un successivo controllo in un bar, i baschi verdi, in collaborazione con il personale dell’Agenzia delle Dogane ha sequestrato tre apparecchi da gioco irregolari, sprovvisti del nullaosta e privi dei codici e matricole identificative, necessari per la corretta tracciabilità, sicurezza ed immodificabilità dei dati informatici. Le sanzioni amministrative oscillano da 500 euro a 3mila euro e da 5mila a 50mila. L’attività rientra in un piano di controlli in materia di giochi e scommesse e nelle quotidiane attività per contrastare pratiche abusive di offerta dei giochi, a tutela della concorrenza, del mercato e dei giocatori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.