Guatemala: arrestati 2 figli ex presidente Panama Martinelli

Su richiesta degli Usa

(ANSA) – CITTA’ DEL GUATEMALA, 7 LUG – La polizia del Guatemala ha arrestato ieri Ricardo Alberto e Luis Enrique Martinelli Linares, figli dell’ex presidente di Panama, Ricardo Martinelli, nell’ambito di una richiesta di cattura a fini di estradizione per l’accusa di riciclaggio presentata all’Interpol dagli Stati Uniti. Lo scrive oggi il quotidiano La Prensa di Città di Panama. In un comunicato, la polizia guatemalteca ha confermato l’arresto dei due nell’aeroporto La Aurora, poco prima del loro imbarco su un volo umanitario presumibilmente diretto verso El Salvador, aggiungendo che i detenuti sono già stati presentati alla magistratura che dovrà decidere se accedere o meno alla richiesta di estradizione. Il portavoce della polizia, Edwin Monroy, ha aggiunto che "Ricardo Alberto, 40 anni, e Luis Enrique, di 38, al momento dell’identificazione hanno esibito passaporti che li accreditavano come membri del Parlamento centroamericano (Parlacen) che ha sede in Guatemala, e hanno assicurato di avere la doppia nazionalità italiana e panamense". I due figli dell’ex capo dello Stato di Panama hanno risieduto negli ultimi cinque anni negli Stati Uniti. Nel 2018 le autorità migratorie statunitensi li arrestarono indicando che, seppure il loro ingresso negli Usa era stato legale, non avevano però più un visto valido. Per 15 giorni furono mantenuti in stato di detenzione in una struttura utilizzata per le migrazioni illegali nella regione delle Everglades della Florida, che riuscirono a lasciare pagando ciascuno una cauzione di un milione di dollari.(ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.