Guido Testoni scalda il motore per il primo test del 2020

Guido Testoni Motociclismo

Conto alla rovescia per la prima uscita stagionale di Guido Testoni e di suo papà Angelo. I due centauri, se le condizioni del tempo saranno favorevoli, domani proveranno le loro motociclette sul circuito di Castelletto di Branduzzo, in provincia di Pavia.
Entrambi iscritti al Motoclub Cernobbio, Guido e Angelo Testoni sono specialisti della gare di velocità in salita. Il figlio Guido, in particolare, ha conquistato una lunga serie di trofei nazionali e internazionali. Testoni Junior ha infatti vinto quattro titoli europei dal 2016 al 2019. Con la sua Honda Rs 250 a pois rossi ha inoltre conquistato anche tre campionati italiani nel 2006, 2017 e 2019.
Anche nel motociclismo l’emergenza per il Coronavirus ha giocoforza condizionato la stagione 2019, ma ora c’è lo spiraglio per la ripartenza. «La Federazione motociclistica del nostro Paese – spiega Guido Testoni – ha pubblicato un calendario della velocità in salita con una serie di gare comprese tra l’inizio di agosto e il 18 ottobre. In totale sono previste sei prove».
«La cosa è abbastanza curiosa – aggiunge il centauro comasco – visto che in alcune specialità è stato annullato tutto, mentre per noi è stata tenuta la porta aperta con la speranza di poter ricominciare». La prova iniziale in teoria sarebbe in Toscana sulla cosiddetta “Salita della Garfagnana” sul tratto tra le località di Gragnana e Varliano. Proprio in questa corsa, che nel 2019 era valida per il Campionato europeo, Guido conquistò il primo posto nella classe 250.
«Non nascondo che noi piloti abbiamo una serie di perplessità rispetto al fatto che poi si corra veramente – aggiunge il campione comasco – I protocolli per il Covid-19 sono molto rigidi e bisogna poi vedere le valutazioni che saranno fatte dagli organizzatori delle corse anche rispetto alle assunzioni di responsabilità rispetto ad un eventuale contagio».
«Noi sicuramente siamo desiderosi di tornare in gara – afferma ancora Testoni – Abbiamo preso il calendario con le molle e attendiamo novità pure sul fronte europeo. Tutti i campionati 2020 sono stati annullati, tranne il nostro; le gare all’estero hanno già rinunciato e in teoria ne sono rimaste in programma solo due in Italia. Spero che ci venga data presto qualche comunicazione».
M.Mos.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.