Ha centinaia di file pedopornografici sul telefono,arrestato

Polizia postale di Mantova si inserisce in chat

(ANSA) – MILANO, 21 NOV – Oltre 700 file pedopornografici con centinaia di immagini di minori custoditi nella scheda di memoria dello smart phone: con questa accusa gli agenti della Polizia Postale di Mantova hanno arrestato un 59enne mantovano già indagato per lo stesso reato e, per questo, in passato sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria. Le indagini sono partite per individuare gli utenti di una chat che veniva utilizzata per scambiare le immagini e grazie ad agenti "sotto copertura" e specificamente autorizzati dalla Procura di Brescia è stato possibile risalire all’uomo. I poliziotti hanno quindi effettuato una perquisizione nell’abitazione dell’indagato durante la quale è stata sequestrata una micro scheda di memoria nel telefono cellulare nella quale erano memorizzati più I file di materiale pedo-pornografico suddiviso e catalogato tra fotografie e video. L’uomo è stato arrestato mentre il suo telefono cellulare e le altre apparecchiature elettroniche sono state sequestrate per essere analizzate dagli investigatori della Polizia Postale di Mantova e ricostruire tutta la rete di contatti virtuali avuti dall’indagato. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.