Hashish e marijuana in Brianza. Doppio blitz antidroga a Cantù e Cabiate

Carabinieri

Doppio colpo allo spaccio di droga portato dai carabinieri della stazione di Cantù e dalla Tenenza di Mariano Comense. Nel giro di poche ore l’uno dall’altro, due presunti spacciatori sono stati sorpresi con marijuana e hashish e arrestati. Si trovano ora nel carcere del Bassone in attesa dell’interrogatorio di fronte al giudice delle indagini preliminari che si terrà la prossima settimana. Nei guai sono finiti un 19enne residente a Cantù e un 28enne di Cabiate. Il primo intervento è andato in scena a Vighizzolo. I carabinieri hanno fermato una Opel Corsa con a bordo quattro persone. La perquisizione dell’auto ha permesso di recuperare – nascosta sotto i sedili – una dose di marijuana. La perquisizione è poi proseguita nell’abitazione del 19enne. Qui i militari hanno recuperato non solo 550 grammi di marijuana e 160 grammi di hashish, ma anche 16 ovuli sintetici per ingerire lo stupefacente e pure una serie di bustine che avrebbero dovuto contenere la droga già “griffate” con il tipo di stupefacente con cui sarebbero state riempite.

Il secondo intervento nel territorio del comune di Cabiate. In questo caso i carabinieri sono intervenuti dopo una serie di appostamenti e pedinamenti. Nella casa del sospettato sono così stati recuperati 400 grammi di hashish e 100 grammi di marijuana. L’uomo, un 28enne del paese, teneva un perfetto libro contabile con i nomi dei clienti e la movimentazione del denaro in entrata e in uscita. Le indagini proseguono ora per identificare proprio i clienti e quantificare il giro d’affari dell’arrestato. In totale dunque sono stati 650 i grammi di marijuana recuperati dai miliari dell’Arma e 560 quelli di hashish.

Articoli correlati